Scafati. Aliberti si “ravvede”, e invita a smorzare i toni

Scritto da , 4 dicembre 2015

Di Adriano Falanga

Dopo il presidente del consiglio comunale Pasquale Coppola, anche il primo cittadino invita tutti a stemperare i toni, ritornando a livelli civili del confronto politico. “Alla luce dello spettacolo indecoroso che è stato offerto nell’ultimo Consiglio Comunale che ha trasferito all’esterno un’immagine negativa della città, cosa di cui sono rammaricato sia in qualità di Sindaco che da cittadino scafatese, sento di dover invitare tutti ad una riflessione – scrive Aliberti a giunta e consiglio comunale – La lotta politica è legittima da parte di ognuno ed anche lo scontro, quando avviene sulle idee e sulla diversa visione che ciascuno di noi ha sul governo e sullo sviluppo della città, è sicuramente legittimo, ma tutti siamo chiamati in questo delicato momento a dimostrare senso di responsabilità e maturità per il ruolo da ciascuno ricoperto, legittimato dal consenso popolare. L’invito è dunque che nella prospettiva si possa riaprire un confronto sereno sulle idee tra maggioranza e opposizione, con o senza me sindaco, e auspico che nei prossimi consigli comunali questo dialogo che si riapre possa già intravedersi. Invito pertanto il Presidente a convocare la conferenza dei capigruppo prima della prossima seduta consiliare, onde richiamare tutti ad un momento di calma ed evitare che possa ripetersi lo spettacolo indegno dell’ultima volta, che non è stato certamente espressione di quanto abbiamo dimostrato di essere in questi anni nel governo della città, per l’operosità messa in campo”.

Consiglia