Scafati. “Accardi inconferibile”, la denuncia di Sim

Scritto da , 4 Agosto 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

“Il dottor Accardi è inconferibile, non può essere nominato nel  Cda del Consorzio Farmaceutico”. E’ la denuncia di Aniello Danilo Memoli e Ivan Piedepalumbo di Scafati in Movimento, che specificano: “l’articolo 7 comma 2 lettera c  recita così: A coloro che nei due anni precedenti siano stati componenti della giunta o del consiglio del Comune  non possono essere conferiti gli incarichi di amministrazione di ente pubblico di livello provinciale o comunale”. E Filippo Accardi è stato assessore fino alla settimana scorsa. “E inconcepibile che vengano fatte queste nomine in palese violazione della legge specie dopo che l’ex presidente del consorzio Martino Melchionda  (ex sindaco di eboli)  fu costretto a dimettersi per le stesse motivazioni – continuano i due attivisti – non vorremmo che si trattasse di un colpo basso fatto ad Accardi per liquidarlo con garbo lasciandogli però  la sorpresa  della incompatibilità”.

Anche l’attuale presidente, il dottor Andrea Inserra, sarebbe stato nominato nel 2013 nel Cda in violazione della legge perché ex consigliere e presidente del consiglio comunale. “Il tutto nel più totale silenzio di un’opposizione completamente assente o meglio accondiscendente probabilmente per un accordo tacito su un affare in cui anche il centrosinistra scafatese da sempre ha mosso le sue pedine” concludono polemicamente i due attivisti.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->