Scafati, 13 arresti per droga. Guarda il video

Scritto da , 5 Aprile 2013
image_pdfimage_print

Spacciavano droga a Scafati, ma si rendevano protagonisti anche di pestaggi, estorsioni, atti intimidatori. E’ per questo motivo che in conferenza stampa il procuratore capo Gianfranco Izzo esprime la sua soddisfazione per l’operazione portata a termine dai carabinieri della tenenza di Scafati e del Reparto Territoriale di Nocera guidato dal capitano Scafarto e che ha portato all’arresto di 13 persone.Il blitz è scattato all’alba ed è stato necessario anche il supporto di alcune unità cinofile del Nucleo di Pontecagnano: sette persone sono finite in carcere, sei agli arresti domiciliari, ad un’altra persona è stato notificato un provvedimento di divieto di dimora. I militari hanno eseguito i provvedimenti stabiliti dal gip sulla base delle risultanze emerse nel corso delle indagini partite già nel 2010 su un traffico di sostanze stupefacenti.

Nei pressi di un bar posto al confine tra Scafati e i comuni limitrofi dell’area vesuviana si snodava l’attività illecita del gruppo (del quale facevano parte anche tre donne) dedito allo spaccio di cocaina, marijuana ed hashish e che dovrà rispondere anche dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla detenzione di armi illegali.

Gli arrestati, finiti nel mirino dei militari della tenenza scafatese guidati dal tenente Capelluti sin dal giugno del 2010, avevano organizzato un vero e proprio sistema per lo spaccio di droga, soprattutto cocaina. Le sostanze stupefacenti venivano vendute sul territorio e nelle zone dell’hinterland napoletano.

Ogni singolo componente aveva un ruolo ben preciso, i vari elementi non dovevano pestarsi i piedi a vicenda. Un vero e proprio capo non esisteva, né tantomeno il sodalizio era collegato a clan, ma è innegabile che le personalità di due pregiudicati, come emerge dal quadro accusatorio, spiccavano, soprattutto per la violenza con cui operavano: ne sono prova alcune estorsioni a piccoli imprenditori, che avevano subito atti intimidatori come l’incendio di autovetture o veri e propri pestaggi anche con l’utilizzo di spranghe. Nel corso dell’operazione, oltre alla droga, sono state sequestrate anche diverse armi detenute illegalmente.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->