Scade in contratto, Efila lascia la biglietteria di piazza Ferrovia

Scritto da , 15 Luglio 2020
image_pdfimage_print
di Erika Noschese
Sarà la Giraservice a sostiture la Efila nella vendita dei titoli di viaggio Busitalia Campania. La storica società, infatti, dopo 14 anni di servizio non si è vista rinnovare il contratto per la distribuzione dei titoli di viaggio in regione in quanto l’azienda che gestisce il trasporto pubblico in provincia di Salerno avrebbe deciso di affidarsi ad una società consorziata che alcuni anni fa aveva vinto il bando di gara. Ieri mattina i titolari della Efila hanno consegnato le chiavi e hanno espresso il loro dissenso per quanto accaduto, con una manifestazione di protesta dinanzi la stazione ferroviaria. La Efila è la società che nel 2017 ha iniziato a gestire le biglietterie Cstp, passando poi a Busitalia Campania con un nuovo contratto, almeno fino al 30 giugno quando l’azienda ha deciso di mandare a casa la società e, di conseguenza, le 5 persone che lavoravano all’interno della rivendita. «Non abbiamo avuto modo di parlare con l’azienda Busitalia ma il Consorzio Unico Campania ci ha offerto una proroga di soli due mesi, in attesa dell’arrivo della nuova società ma abbiamo rifiutato, non era rispettoso nei nostri confronti», ha dichiarato una delle responsabili della società. «Abbiamo indetto questa piccola protesta per far conoscere la nostra storia», ha aggiunto. «Un altro pezzo di cuore se ne va, strappatoci via con leggerezza e cattiveria. Un pezzo di vita che lascia nella mente intensi ricordi, nel cuore un vuoto incolmabile. Non c’è cosa peggiore di vedersi portare via i sacrifici di chi ti ha amato più della sua stessa vita. Tutto gettato via come se non fosse mai esistito. Persone trattate come oggetti – hanno scritto invece i tre dipendenti che si sono ritrovati senza lavoro da un giorno all’altro – E la cosa più triste è l’indifferenza di chi avrebbe dovuto e potuto tutelare quel pezzo di cuore di Salerno e invece ha preferito girare le spalle per lasciare spazio a qualcun altro. Così, semplicemente, porgiamo il nostro arrivederci a chi ci ha sostenuto con la propria presenza. La nostra attività sarà per sempre di quei salernitani di cui porteremo in ricordo il sorriso e la gioia di quel semplice saluto giornaliero. Ci accompagna l’amara consapevolezza che in questa splendida città si debba soccombere alla mancata presa di posizione delle autorità». Ad esprimere solidarietà alla società e ai dipendenti il consigliere comunale e provinciale di Forza Italia, Roberto Celano: «Esprimo solidarietà mi confronti dei titolari e dei lavoratori della Efila sas, società che per 14 anni ha gestito la distribuzione dei titoli di viaggio per Bus Italia. Il contratto in scadenza il 30 giugno non è stato prorogato, così come Bus Italia avrebbe potuto in attesa di fare una gara – ha dichiarato il consigliere Celano – La società di trasporti in questione ha ritenuto, invero, di affidare la gestione della biglietteria al Consorzio Unico Campano che a sua volta ha concesso di distribuire i ticket alla società Giraservice, vincitrice della gara del Consorzio per la distribuzione dei titoli di viaggio in regione». Stando a quanto riferisce il consigliere comunale e provinciale, la società Giraservice sarebbe, tra l’altro società fortemente indebitata nei confronti del Consorzio tant’è che di recente avrebbe causato forti disservizi e si sono riscontrati seri problemi nel reperimento dei biglietti nei vari punti vendita. «Ancora una volta giovani Salernitani perdono il lavoro per scelte scellerate ed inopportune». Intanto, la protesta potrebbe continuare anche oggi.
Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->