#savechinaski: il web si mobilita per la riapertura del bar attraverso un’ironica campagna social

Scritto da , 21 febbraio 2015

di Carmine LANDI

BATTIPAGLIA. Luca Marrandino, 34enne proprietario del “Chinaski – Cocktail Bar”, il locale che, per via di un soffitto che si trova a 2,70 metri da terra piuttosto che ai canonici 2,90-3 metri, è stato chiuso con un’ordinanza dei vertici di Palazzo di Città, – dalle colonne di questo quotidiano abbiamo trattato ieri la strana vicenda – ha ricevuto numerosissimi attestati di solidarietà, tutti con il doveroso hashtag #savechinaski, divenuto oramai quasi un trendtopic sui profili social dei battipagliesi.

Tra tutte le manifestazioni d’affetto, di sicuro la più simpatica è quella di un suo amico, Lorenzo Ragno Celli, che ha realizzato un esilarante ed eloquente lavoro grafico, chiamando in causa un illustre personaggio direttamente dall’Honduras.

#savechinaski

Consiglia