Sarno. Quattro provvedimenti importanti dal Comune

Scritto da , 18 luglio 2015

Vietati i fuochi d’artificio
Il sindaco Giuseppe Canfora vieta l’accensione di fuochi di artificio per preservare l’incolumità fisica e dai rumori la cittadinanza. Il divieto vale per tutte le manifestazioni pubbliche e private. Sono esclusi solo i fuochi in occasione delle feste patronali cittadine,  autorizzati dalla polizia. Anche a Sarno, è diffusa la consuetudine di celebrare manifestazioni, pure private con l’accensione di fuochi d’artificio, anche di notte, con disagio e pericolo per cittadini e animali. Ai trasgressori una multa da 25 a 500 euro.

Saretto in fiamme:  Denuncia dal Comune
Incendio collina del Saretto, il Comune non ha autorizzato i festeggiamenti per la Madonna del Carmine. Esposto del sindacon contro ignoti presentato alla polizia, per accertare eventuali responsabilità per l’incendio boschivo causato, si presume, a seguito dell’accensione dei fuochi d’artificio durante il pellegrinaggio, giovedì sera, alla Madonna del Carmine sulla collina del Saretto.

Esondazioni: chiesti i danni al Pgri
Esondazione Rio Santa Marina. Il Comune ha chiesto alla Struttura di missione Pgri (Programmazione e Gestione delle Risorse Idriche) il risarcimento dei danni a favore dei contadini di Lavorate a seguito degli allagamenti dei terreni agricoli provocati dall’Acquedotto Campano.
No ai distacchi d’acqua ai morosi
Firmata l’ordinanza che vieta alla Gori Spa il distacco dei contatori idrici agli utenti “morosi” per tutto il periodo a seguito dell’eccezionale ondata di caldo.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->