Sarno contro il gruppo Oltre: “Essere coerenti, dare spiegazioni ai cittadini”

Scritto da , 14 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Continua a raccogliere consensi e adesioni il progetto civico dell’avvocato penalista, Michele Sarno che incassa anche il sostegno dei Liberaldemocratici Italiani, rappresentato dal coordinatore provinciale Rino Ruggiero e la fiducia del presidente di “Io Sono Salernitano”, Giovanni Novella. “E’ un progetto politico che si fa strada, che aggiunge nuovi tasselli che hanno una diversa riconoscibilità, da una parte i partiti politici, dall’altra persone che hanno un alto senso civico e voglio dare un contributo a questa comunità”, ha dichiarato Sarno che, ieri, ha registrato la partecipazione all’incontro anche dell’esponente salernitano Angelo Giubileo, portavoce nazionale dei Liberaldemocratici Italiani. L’occasione per chiarire la posizione del partito stabilmente nell’area di centro-destra, ma lontano dal dialogo di altri tavoli, che ha deciso di sostenere il progetto del penalista salernitano. “Sono convinto che con l’avvocato Michele Sarno si possa davvero costruire un progetto importante”, ha dichiarato Giovanni Novella, pronto a candidarsi in qualità di capolista di “Io Sono Salernitano”. Proprio con Sarno, per Novella è possibile “intraprendere un nuovo percorso per dare linfa a questa città. Una rimessa in gioco, dopo una precedente esperienza elettorale, una chance importante, per contribuire al cambiamento di Salerno”. “La nostra scelta, come partito di stare vicino all’avvocato Sarno è dettata da due motivi: il primo quello della coerenza, il secondo quello della correttezza politica”, ha invece dichiarato Gennarino Ruggiero, coordinatore provinciale dei Liberaldemocratici italiani certo che questo progetto civico sia l’unico che possa meglio rappresentare la città di Salerno. Soddisfatto il candidato sindaco che rivendica il successo del suo progetto civico che “mette al suo fianco tasselli che hanno una diversa riconoscibilità: da una parte partiti politici che iniziano ad aderire a quest’idea, dall’altra parte persone che hanno il senso civico che vogliono dare il proprio contributo a questa comunità”. Sarno ha poi posto l’attenzione sui sei consiglieri del gruppo Oltre che, nei giorni scorsi, hanno confermato il loro sostegno all’avvocato Michele Tedesco: “Per 4 anni e mezzo sono stati costantemente all’interno di una maggioranza e, oggi, rappresentano partiti che, a livello regionale, rappresentano quel sistema che dicono di voler combattere – ha attaccato Sarno – Non bisogna travestirsi: più che civici mi sono sembrati cinici, coloro i quali hanno abbandonato la nave quando, forse, hanno capito che non andava bene; è legittimo, ma poi va detta la verità alle persone. Sono stati organici ad un certo sistema, oggi hanno cambiato idea ma non venissero a darci lezioni sull’essere civici perché ritengo, con un punto d’orgoglio, che l’alternativa civica – in questa città – è già nata, è un’alternativa civica e coerente. Alla fine, saranno i cittadini a scegliere; la democrazia è fatta di proposte e di confronto e bisogna avere l’onestà intellettuale di dire le cose come stanno e io non ho una tessera di partito da oltre 10 anni”. Un progetto ambizioso, quello di Sarno, che vuole “parlare a tutti i cittadini”: “il mio non è un progetto né di centro, né di sinistra né di destra, mi candido ad essere il sindaco di tutti i salernitani – ha aggiunto – Io ho grande rispetto dei partiti, risorse essenziali nel percorso politico e credo che ciò che vale in politica è la credibilità e la coerenza e quando si cambia idea bisogna spiegare le motivazioni reali ai cittadini”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->