Sarno. Canfora riconferma i dirigenti. Al loro posto la Dato e Santorelli

Scritto da , 20 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

Sarno. Canfora riconferma i dirigenti che erano finiti al centro di diverse polemiche. Nuovo incarico per Maria Teresa Dato ai servizi sociali e per Francesco Santorelli ai lavori pubblici anche per il 2016. Continua sulla strada che lui stesso aveva tracciato, il sindaco di Sarno e presidente della Provincia di Salerno: nella consueta riorganizzazione della macchina comunale di gennaio, il primo cittadino salda alle poltrone i dipendenti che avevano creato un po’ di malumore all’interno della sua maggioranza. Infatti attraverso decreti firmati qualche settimana fa, Giuseppe Canfora organizzato Palazzo San Francesco in 7 settori. Ai servizi sociali resta Maria Teresa Dato almeno in attesa della risposta di Cantone, presidente dell’Anac, circa il suo doppio ruolo e la presunta incompatibilità in quanto la funzionaria ė anche socio di una cooperativa che avuto incarichi dal piano di zona senza bando. Il doppio ruolo di imprenditrice del terzo settore e responsabile dei rapporti con il piano di zona e dei servizi sociali del comune di Sarno, non ha scoraggiato Canfora che ha deciso comunque di confermarla aspettando i chiarimenti circa la regolarità di questa posizione dall’anticorruzione.
Stesso discorso anche per Santorelli: il tecnico, figlio dello staffista del sindaco Canfora, continuerà ad essere il super ingegnere di Palazzo San Francesco anche per il 2016. I due incarichi, assolutamente legittimi, avevano però scatenato polemiche politiche tanto da suscitare anche inchieste giornalistiche e dimissioni dalla Commissione esaminatrice dei concorsi per l’ambito S1 da parte della Dato. Resta anche il responsabile del settore economico finanziario Salvatore Mazzocca: il dipendente era stato già colonna portante dell’amministrazione Mancusi e per il 2016 lo sarà anche per Canfora. Invece nel settore affari generali e avvocatura, Clelia Buonaiuto resterà responsabile. L’ex responsabile dei servizi sociali era stata trasferita in questo settore quando canfora avevo occupato nuovamente la poltrona più alta di Palazzo San Francesco. Resta al suo posto anche Antimo Angelino, “storico” dell’ufficio ambiente. Questa scelta ha confermato quello che molti già sospettavano: quando infatti erano emersi i problemi politici circa la nomina di Dato e Santorelli ( in due tempi e modi diversi), erano anche arrivate le dimissioni dell’allora assessore al personale Nicola Laudisio. Una coincidenza che faceva però presagire un cambio di rotta nella nuova pianta organica da approvare a inizio anno. Invece questa volta è stato proprio il sindaco Giuseppe Canfora a scegliere ( quindi riconfermare) gli stessi dirigenti: infatti, da quando Laudisio ha lasciato la giunta, la delega al Personale è rimasta nelle mani del primo cittadino fino a nuova nomina ed al rimpasto, che tarda ad arrivare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->