«Sappiamo come far male ai granata»

Scritto da , 22 novembre 2014
image_pdfimage_print

di Raffaele de Angelis PAGANI. Ostenta ottimismo Andrea Sottil nell’immediata vigilia di Salernitana-Paganese. Nonostante le pesanti assenze di Bocchetti, Vinci e Deli il trainer azzurro stellato si dimostra convinto delle possibilità della sua squadra di far risultato su di un campo storicamente ostico qual è quello di Salerno per la Paganese. “Purtroppo non ci saranno alcune pedine fondamentali per questa squadra ma sono fermamente convinto del fatto che chi scenderà in campo lo farà per dare il massimo e cercare di non far rimpiangere chi non è potuto esserci. Abbiamo il dovere di fare una grande prestazione giocando con grande determinazione al cospetto di un avversario che non ha affatto bisogno di presentazioni. E’ una grande squadra ed è sicuramente una delle candidate al salto di categoria”. Ma la Paganese, reduce da dodici punti in sei partite, venderà davvero cara la pelle allo stadio Arechi: “Siamo consapevoli delle difficoltà alle quali andremo incontro ma allo stesso tempo vogliamo dimostrare in uno stadio importante di essere anche noi una buona squadra e di potercela giocare contro tutti a testa alta, come fatto ad esempio contro il Benevento”. La carica di Sottil giunge quindi puntuale per la sua squadra in un momento assai delicato della stagione. Di sicuro non perdere all’Arechi sarebbe una notevole iniezione di fiducia e consentirebbe a questa squadra di guardare al futuro prossimo con ancora maggiori ambizioni. Fare risultato all’Arechi non sarà tuttavia impresa facile e di questo ne sono consapevoli sia Sottil che la squadra. Provarci, però, non costa nulla e allora la parola passa come spesso accade in questi casi al campo che alla fine risulta essere poi sempre il giudice supremo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->