Santoro:«Con PiùEuropa regole uguali per tutti»

Scritto da , 3 febbraio 2018

Erika Noschese

PiùEuropa si presenta al pubblico salernitano. Nella giornata di ieri, presso il bar Moka si è tenuta la conferenza stampa di presentazione con i candidati che sosterranno la lista di Emma Bonino: Rispetto al programma, Antonio Santoro, candidato al Collegio Plurinominale di Salerno e Provincia; Giuseppe Scognamiglio, capolista alla Camera dei Deputati nel Collegio Plurinominale di Salerno e Provincia e Filomena Gallo, candidata al Senato nel Collegio Uninominale di Battipaglia. «+Europa intende recuperare un rapporto con la politica, dare risposte concrete e reali ai problemi del territorio e ripartire dall’Europa, oggi vista come una realtà lontana. Bisogna partire dai diritti acquisiti nel tempo affinchè la politica europeista possa essere l’unica visione per dare un futuro leale al nostro paese e ai nostri territori», ha detto Antonio Santoro, spiegando che «Più Europa significa regole uguali per tutti, politica estera che va verso gli Stati uniti d’Europa e significa rispondere ai problemi reali e concreti dell’Europa». Scognamiglio, dal canto suo, parla parla di «campagna elettorale più veloce della storia» perchè iniziata a sole quattro settimane di distanza dal voto ma, sottolinea il capolista alla Camera «dobbiamo contribuire a migliorare le condizioni del paese. In questa competizione elettorale +Europa è l’unica novità vera che c’è nel panorama politico italiano». «Il nostro paese lo vogliamo più libero, più efficiente, più burocratico, più veloce e competitivo e crediamo che soltanto agganciandoci all’Europa possiamo riuscire a vincere questa sfida. Non esistono vincoli che non si possano superare quando abbiamo un pro- getto credibile da portare avanti. Bisogna essere seri e competenti nell’utilizzare le risorse che si esistono. Noi siamo qui per offrire la competenza della nostra storia professionale per provare ad offrire soluzioni credibili ai problemi che abbiamo», ha detto infine Scognamiglio, passando poi la parola a Filomena Gallo, segretaria nazionale dell’associazione Luca Coscioni che ha iniziato il suo discorso par- tendo proprio dai diritti acquisiti, grazie alle leggi volute e sostenute da Emma Bonino: «La nostra sfida è quella di rivolgerci agli indifferenti, alle persone che sono deluse dalla politica, coloro che hanno deciso di non andare più a votare. Perché in un Paese noi parliamo di +Europa, partendo dall’Italia, dai problemi dell’Italia. Ci sono paesi in cui ancora il diritto al voto deve essere ancora conquistato, ci sono democrazie traballanti e diritti da difendere». Per la Gallo, «+Europa è una novità nel panorama politica, una novità che affronta con ottica diversa ogni singola problematica del nostro Paese. Vi chiediamo fiducia per queste elezioni con un voto. Nel nostro programma trovate tutti i temi che riguardano le persone: la sanità, il diritto allo studio. La promessa che vi facciamo è che continueremo a fare quello che facciamo, forse con una possibilità in più di raggiungere subito degli obiettivi».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->