Sanità, nuovo tagli. Cirielli: ora il Pd accuserà di nuovo Squillante

Scritto da , 17 Settembre 2014
image_pdfimage_print

“Il governo e il Pd di Matteo Renzi sono pronti a fare nuovi tagli nella sanità, con accorpamenti ospedalieri e una stretta sugli acquisti di beni e servizi. Che ne pensano gli esponenti del Partito democratico della provincia di Salerno? Punteranno ancora una volta il dito contro il manager dell’ASL, Antonio Squillante, o lo smetteranno di strumentalizzare ogni decisione che il dg è costretto a prendere per colpa dei debiti del centrosinistra regionale e delle leggi scellerate volute e votate proprio dal Pd?”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

“Ci auguriamo – aggiunge – che prevalga il buon senso e che ci sia un’azione forte nei confronti del governo. Continuare a fingere che i problemi e le difficoltà della sanità in provincia di Salerno dipendano dal manager dell’ASL è a dir poco stucchevole. È noto a tutti ormai che il mancato sblocco del turn over e l’imposizione del piano di rientro per pagare i debiti della sanità fatti dal centrosinistra in passato, nonostante gli sforzi compiuti e i risultati raggiunti dal presidente della Regione Stefano Caldoro, sono la causa dei mali con i quali dobbiamo convivere oggi”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->