Sangiuliano, dal Roma al Tg2

Scritto da , 31 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Red. Cro.

Si pensava che oggi in Cda Rai si dovesse decidere anche sui direttori di rete e invece si votera’ solo sui direttori di Tg1, Tg2, Tg3 e Radio1-Giornale Radio. Non c’e’ infatti ancora la ‘quadratura’ del cerchio per quanto riguarda le reti generaliste, per le quali si da’ comunque per scontato l’avvicendamento dei direttori. La stessa convocazione della seduta del cda lasciava immaginare che la partita non fosse chiusa su questo fronte: l’ordine del giorno parla genericamente di ‘nomine’, oltre che indicare altri argomenti. Sono diversi i rumors che in queste ore riguardano il capitolo reti, e con essi gli scogli che ancora affiorano sulla strada dell’amministratore delegato Fabrizio Salini, e riguardano Rai1 e Rai2. Quest’ultima in particolare perche’ il nome che circola e’ quello di Casimiro Lieto, autore del programma di Elisa Isoardi ‘La prova del cuoco’ in onda sulla rete ammiraglia. Martedì 30
Quanto a Rai2, spunta il nome di Casimiro Lieto, per il quale si era parlato inizialmente della direzione di Rai1. Secondo quanto si dice, a suo favore si sarebbe schierato lo stesso Matteo Salvini. L’ad Salini sta cercando di sciogliere tutti i nodi che si e’ trovato sulla sua strada, e tra questi c’e’ anche da individuare l’eventuale nuovo incarico per Andrea Fabiano, attuale direttore della seconda rete, e potrebbe essere la direzione Marketing, da dove e’ uscita – per scadenza di contratto – Cinzia Squadrone. Invece per Rai3 non sembrano esserci problemi circa la riconferma di Stefano Coletta, e se proprio dev’esserci un secondo nome, viene fatto quello di Federica Sciarelli. La quale nei giorni scorsi ha detto no al Tg1. E sempre sul fronte informazione, nessuna novita’ nel breve a RaiNews, ovvero Antonio Di Bella resta direttore ma si parla di un cambio da qui a qualche mese, e il nome piu’ ricor
rente in sua sostituzione e’ quello di Iman Sabbah, la giornalista israeliana di origine araba e naturalizzata italiana, attuale corrispondente da Parigi. E anche di Rai Parlamento se ne parlera’ piu’ avanti, forse in prossimita’ delle elezioni europee del maggio 2019, il nome forte e’ quello di Antonio Preziosi. Tornando ai tg per i quali oggi sono stati ufficializzati i cambi alle direzioni, alla fine e’ stato un pareggio tra M5s e Lega: ai pentastellati il Tg1 con Giuseppe Carboni, che peraltro ha avuto modo di seguire professionalmente sin dall’inizio il cammino del movimento, e agli altri il Tg2 con Gennaro Sangiuliano, verso cui ne’ Forza Italia ne’ Fratelli d’Italia hanno mostrato dissenso. E indiscrezioni parlano anche dell’ipotesi che tra i due ci possa essere, dopo le Europee, uno scambio alla direzione dei tg. Napoletano classe ’62, giornalista e saggista, Gennaro Sangiuliano, che dovrebbe
approdare alla direzione del Tg2 su proposta dell’ad Fabrizio Salini, oggial vaglio del cda di viale Mazzini, è vicedirettore del Tg1 dal 2009 ed è stato direttore del quotidiano Roma di Napoli dal 1996 al 2001 e vicedirettore del quotidiano Libero. Laureato in giurisprudenza, docente alla Lumsa, alla Sapienza, alla Luiss. All’inizio degli anni ’90 Sangiuliano è all’Indipendente e poi alla redazione politica del quotidiano Roma di Napoli, testata di cui sarà poi direttore dal 1996 al 2001; è stato inoltre prima capo della redazione romana e poi vicedirettore del quotidiano Libero durante la direzione di Vittorio Feltri. Ha scritto per il Giornale di Napoli durante la direzione di Lino Jannuzzi, per Il Foglio di Giuliano Ferrara e per Il Giornale. Entra in Rai nel 2003 come inviato della Tgr, diventa caporedattore e poi passa al Tg1. È stato inviato in Bosnia, Kosovo e in Afghanistan. Nel 2009, durante la direzione di Augusto Minzolini, Sangiuliano è nominato vice direttore del Tg1. Estremamente ricca la sua attività di saggista con titoli quali ‘Scacco allo zar: 1908-1910: Lenin a Capri, genesi della rivoluzione’, ‘Quarto Reich – come la Germania ha sottomesso l’Europa’ (con Vittorio Feltri), ‘Putin. Vita di uno zar’.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->