San Severino: Indagati il sindaco Romano, i Maccauro, un socio e due tecnici comunali

Scritto da , 22 giugno 2016

MERCATO SAN SEVERINO. Dopo la sentenza della Corte di Cassazione vi è stato anche un risvolto penale degli espropri dell’Euroflex con l’iscrizione nel registro degli indagati del sindaco di Mercato San Severino Giovanni Romano. Quest’ultimo deve rispondere del reato 323 del codice penale ossia abuso in atto d’ufficio. Al primo cittadino l’avviso di garanzia è stato consegnato venerdì mattina da alcuni finanzieri della Pg del Tribunale di Salerno a firma del sostituto procuratore del Tribunale di Salerno Maria Grazia Minerva. Con Romano risultano indagati anche due funzionari dell’ufficio tecnico del Comune di Mercato San Severino ossia l’architetto ed ex tenente dei vigili urbani Giuseppe Aliberti, e Nicola De Santis all’epoca dei fatti responsabile dell’ufficio. Secondo l’accusa Romano ed i tecnici avrebbero firmato la procedura di somma urgenza dell’esproprio senza che vi fossero le necessità. Tra l’altro secondo i denunciati nella disponibilità dell’azienda Euroflex vi era anche un terreno nell’area Pip di Fisciano dove poteva essere trasferita la ditta. Per questo risulta indagato Antonio Bove socio dell’Euroflex e componente del consiglio di amministrazione dell’Isiflex azienda di Fisciano collegata all’Euroflex. Nel registro degli indagati sono finiti anche Gerardo e Mauro Maccauro. Romano è difeso dai suoi avvocati di fiducia Marco e Alfonso Senatore con i quali si consulterà già oggi pomeriggio per definire la linea di difesa. “Dimostreremo – dice l’avvocato Marco Senatore- l’estraneità ai fatti del nostro assistito che ha solo prodotto atti amministartivi”. Gli altri indagati sono difesi dall’avvocato Rosario Novaco, un legale di ufficio in attesa che scelgono il loro avvocato di fiducia. La vicenda ha destato enorme scalpore nel centro capofila della valle dell’Irno in quanto per Romano, in venticinque anni di attività amministrativa, si tratta del primo avviso di garanzia. I Maccauro, quantunque di Nocera, possono definirsi sanseverinesi di adozione ed hanno contribuito economicamente alla vita sociale del paese. Carmine Pecoraro

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->