San Severino: ex detenuto assunto in un’azienda conserviera

Scritto da , 22 Novembre 2012
image_pdfimage_print

MERCATO?SAN?SEVERINO. E’ stata attivata, presso il Comune di Mercato S. Severino, la prima borsa lavoro per i giovani che hanno avuto problemi con la giustizia. L’inserimento è avvenuto presso un’industria conserviera operante sul territorio. L’iniziativa rientra nel progetto “Percorsi di legalità”, approvato dalla Giunta Comunale, ed è il risultato di un accordo stipulato tra il Comune e il Ministero di Grazia e Giustizia – Centro Giustizia Minorile di Napoli S.S. Minorile di Salerno e Associazione Eeuro. L’obiettivo è quello di realizzare una serie di azioni volte a sperimentare percorsi e inserimento socio-lavorativo di minori e giovani adulti presi in carico dai servizi minorili della giustizia. «Siamo soddisfatti” – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali, Angelo Zampoli – “ di avere concretizzato il primo inserimento lavorativo. E’ stato un momento toccante perché abbiamo avuto la sensazione di introdurre, accompagnandola per mano, una persona nel contesto lavorativo e sociale ma, soprattutto, verso il recupero della propria dignità”. Un progetto questo sostenuto dagli assessori Rosario Bisogno ed Eduardo?Caliano e dai consiglieri comunali di maggiuoranza Giuseppe Perozziello, Antonio?Del Regno e Luigi Giordano. Il Comune ha il compito di individuare le imprese commerciali ed artigiane presenti sul territorio, disposte ad ospitare minori e giovani adulti, con problemi relativi alla giustizia, per consentire loro di acquisire e sviluppare capacità e competenze specifiche nel settore. Durante il training lavorativo i giovani sono seguiti da tutori esperti. L’amministrazione comunale è impegnato anche nel progetto del micrecredito. E’ stato pubblicato dalla Regione Campania il bando che apre i termini per la selezione dei progetti finanziabili con le risorse del fondo Microcredito FSE Campania. A tal fine, è  attivo, presso il Comune di Mercato S. Severino, uno sportello informativo che fungerà da supporto ed orientamento a coloro che intendono accedere ai finanziamenti regionali.   Lo sportello funzionerà presso il CILO (Centro Iniziative Locali per l’Occupazione), in Via Firenze n.27. “Abbiamo ritenuto giusto” – ha dichiarato l’Assessore allo Sviluppo delle Attività Economiche e dell’Occupazione, Carlo Iannone –“ fornire agli interessati un aiuto che serva ad agevolare loro gli adempimenti burocratici necessari per l’inoltro della richiesta di finanziamento. Ritengo che sia questo un modo per incoraggiare i giovani a cimentarsi in attività che potrebbero rappresentare una stabilità lavorativa per il loro futuro”. Un progetto questo sostenuto anche dal presidente della commisisone attività produttiva Franco Amoroso e dal consigliere comunale di maggioranza Luca Napoli.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->