San Matteo, processione terminata, ancora fischi per Mons Moretti

Scritto da , 21 Settembre 2014
image_pdfimage_print

Caos al Duomo. Un duro faccia a faccia tra i portatori e gli esponenti della Curia. Al momento la processione in onore di san Matteo non è ancora cominciata e sono già trascorsi quasi 30 minuti. Pare che a rischio ci sia l’intero svolgimento delle celebrazioni religiose: i componenti delle paranze hanno deciso di riportare i santi in chiesa, mentre il vescovo Moretti ha deciso di incamminarsi per la solenne processione.

Assente il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca che in mattinata aveva avuto un diverbio con don Antonio Quaranta, alla messa della mattina al Duomo, per una questione di posto. Esattamente come accaduto nel 2012, l’unica altra occasione in cui il sindaco mancò alle celebrazioni per San Matteo.

Aggiornamento 18.26. La processione parte e con essa gli inchini dei portatori. Disattesa l’indicazione della Curia.

Aggiornamento 18.50. La processione è letteralmente spaccata a metà: un primo gruppo, con l’Arcivescovo Luigi Moretti in testa, è avanti. I portatori e le statue sono appena usciti dalla zona di via Mercanti. Lungo il percorso giravolte e inchini.

Aggiornamento 19.10. La statua di San Giuseppe si gira a piazza Portanova nonostante il no del vescovo e l’intervento della Digos. la gente applaude contenta, o diaconi vogliono andar via ma sono trattenuti. Si gira anche San Matteo

Aggiornamento 19.30.  San Matteo si gira anche a via Velia tra l’entusiasmo dei fedeli

 

Aggiornamento 20.10.  Aumenta la contestazione contro Moretti durante la processione, fischi e invettive al suo passaggio. La festa non c’è più

Aggiornamento 20.45.  I portatori disattendono ancora una volta le indicazioni del Vescovo ed entrano con le statue nel Comune di Salerno

 

Aggiornamento 21.45.  I Santi di nuovo nella Cattedrale, per Moretti poche parole e ancora fischi

 

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->