Salvini a Sorrento e Positano per l’ingresso dei sindaci nel Carroccio

Scritto da , 21 Novembre 2019
image_pdfimage_print

Matteo Salvini e’ a Positano, dopo l’appuntamento pubblico a Sorrento. Accolto dal sindaco, Michele De Lucia, che ha ufficializzato il suo ingresso nel Carroccio, il segretario della Lega ha raggiunto la villa Romana, sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., struttura riaperta nello scorso anno, che ha un ciclo di affreschi del I secolo dopo Cristo. Salvini dovrebbe partecipare a un pranzo in un ristorante sulla spiaggia di Positano con De Lucia, e rientrare a Roma nel pomeriggio.

L’incontro a Sorrento per ufficilizzare il passaggio del sindaco di Positano De Lucia e Cuoo di Sorrento

“Non è una scelta di convenienza, sono entrato nella Lega ora, non quando era al governo”. Lo dice da Sorrento il sindaco Giuseppe Cuomo, in conferenza stampa con Matteo Salvini, parlando del suo passaggio alla Lega, insieme al sindaco di Positano Michele De Lucia.

“Chi entra nella Lega sa che verra’ attaccato a prescindere, pregiudizialmente. Se uno vuole la vita comoda entra in un partito di governo”. Cosi’ Matteo Salvini sull’adesione dei sindaci di Sorrento e Positano al suo partito. “La Lega non e’ una scelta comoda perche non garantisce posti e stipendi”, ha aggiunto Salvini.

Salvini da Sorrento, aspetto elezioni, mandare a casa De Luca-De Magistris-Di Maio

Il senatore e leader della Lega Matteo Salvini, parlando da Sorrento, insieme al sindaco Giuseppe Cuomo e al sindaco di Positano Michele De Lucia, entrati nella Lega, ha detto: “Non vedo l’ora che arrivino le elezioni in Campania per mandare a casa De Luca, De Magistris e Di Maio”. Salvini si e’ soffermato sulla questione rifiuti nella Regione e ha detto: “Non e’ possibile che qui (a Sorrento, ndr) ci sia il 70 per cento di raccolta differenziata e poi ci sia mezza Campania in perenne emergenza che muore di cancro per le ecoballe e i rifiuti tossici. Non e’ possibile che a distanza di pochi chilometri ci sia l’eccellenza da un lato e fame e disperazione dall’altro. Serve un po’ di equilibrio, c’e’ bisogno di amministratori competenti”.

“Sorrento non si Lega”, sardine in coro cantano Bella ciao

Cantano in coro ‘Bella Ciao’ i manifestanti che a Sorrento, in occasione della visita del leader della Lega, Matteo Salvini, sono scesi in piazza – in una zona diversa da quella dell’incontro coi giornalisti dell’ex ministro – per la protesta delle ‘fravaglie’, una delle versioni del movimento delle sardine. Si e’ registrato qualche momento di tensione, dopo lo scioglimento del presidio, quando la polizia ha temporaneamente formato un cordone in piazza Veniero e successivamente in piazza Lauro. Poi ai manifestanti di ‘Sorrento non si Lega’ e’ stato possibile avere via libera.

In tanti in fila per selfie con il leader della Lega

Mentre Matteo Salvini e’ ancora all’interno del Circolo dei Forestieri di Sorrento (Napoli), in molti si sono messi in fila per chiedere un selfie oppure una foto. Annunciata come conferenza stampa, la presenza del leader della Lega a Sorrento e’ stata in realta’ una manifestazione politica, davanti ad oltre 200 simpatizzanti, in un clima da stadio. I giornalisti, confinati tra il pubblico, lontano dal palco, sono riusciti a fare poche domande, sottolineate da applausi o dissensi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->