Salerno, una città ad ostacoli

Scritto da , 8 aprile 2014

Bucate, sfondate, piene di dune, avvallamenti o affossamenti. Sono le strade di Salerno, ormai vero e proprio incubo di chi le pratica. Da via San Leonardo a Via Ligea le strade della città sono distrutte. Buche, crepe e asfalto dissestato, fantasiosi rattoppi che – nella maggior parte dei casi – peggiorano solo le condizioni del manto stradale, mettono quotidianamente a repentaglio la salute di chi per evitare di ritrovarsi privo di un paio di ruote rimedia con un improvvisato slalom nelle strade principali. Una condizione che si ripropone anche nelle strade secondarie e nei vicoli talvolta con aggravanti quali veri e propri crateri al centro delle vie percorse ogni giorno dai cittadini salernitani che si ritrovano ancora a vivere in questo disagio. Il tutto con buona pace di pneumatici, ammortizzatori o sospensioni di automobili o motocicli che siano. Di manutenzione manco a parlarne: mancano i soldi, come spesso capita per i capitoli di spesa che dovrebbero essere le “casse” per i problemi quotidiani della città. Ebbene, il biglietto da visita per i turisti si ha appena usciti dal porto di Salerno percorrendo le corsie di via Ligea. Un modo concreto per dare il “benvenuti al sud” visto che da anni quelle strade riportano crepe nell’asfalto antiestetiche e principalmente recano non pochi fastidi agli automobilisti, crepe che raggiungono il loro apice arrivando a percorrere via Sandro Pertini, ove la pavimentazione è completamente dissestata. Così come in via Fabrizio Pinto, situata alle spalle di via San Giovanni Bosco: una delle traverse centrali molto trafficata è un vero e proprio percorso ad ostacoli, strada per la quale le automobili passano a passo d’uomo intasando la via, causando smog ed inquinamento acustico. Spostandosi dall’area centrale della città non ci sono problematiche differenti nella zona orientale: un esempio lampante del degrado accumulato per anni è via Matteo Farina che probabilmente è una delle strade “gruviera” peggiori di tutta la città. Allo stesso modo via Sant’Eustachio è una delle strade sulle quali gli automobilisti pongono l’attenzione per evitare di ricevere danni alla propria vettura. Così anche via Amedeo Moscati non gode di un’ottima fruibilità e gli innumerevoli metri tra via Parmenide e via San Leonardo. Insomma, le strade di Salerno sono dei veri e propri percorsi ad ostacoli in cui automobilisti e motociclisti possono mettere alla prova i propri riflessi e la propria pazienza, nella speranza che prima o poi l’amministrazione comunale riesca a racimolare qualche euro da destinare ad un reale servizio alla cittadinanza. Francesca D’Elia

Consiglia