Salerno, sottopasso tra stazione a Cittadella giudiziaria

Scritto da , 17 Maggio 2019
image_pdfimage_print

Un sottopasso pedonale lungo 245 metri colleghera’ la stazione ferroviaria di Salerno centrale con la nuova cittadella giudiziaria per evitare un percorso, oggi obbligato, che prevede di uscire dallo scalo ferroviario salernitano. Questa mattina, l’avvio dei lavori per quello che rappresenta un prolungamento dell’attuale sottopassaggio di collegamento dei binari Sud. “Con un finanziamento regionale – sottolinea il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca – creiamo una situazione di grande fruibilita’ da parte di chi arriva dall’area Nord e Sud della provincia”. De Luca e’ “contento di questo intervento delle Ferrovie” perche’ “collocato dentro altri interventi che riguardano l’elettrificazione della rete ferroviaria Benevento-Avellino-Salerno per eliminare, quanto piu’ possibile, i passaggi a livello e contiamo di avere per settembre il progetto preliminare per il collegamento, via metropolitana, fra la citta’ e l’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi”. Quanto allo scalo aeroportuale di Salerno, “stiamo lavorando per la progettazione esecutiva per prolungare la metropolitana di Salerno fino all’aeroporto. Stiamo aspettando che mettano l’ultimo timbro a Roma, al di la’ delle fesserie che racconta qualche evanescente sottosegretario delle Cinquestelle, quando e’ sobrio”. La cittadella giudiziaria, progettata da David Chipperfield, sara’ abbellita anche da “un progetto che riportava scritte in led delle frasi di Tommaso D’Aquino sulla giustizia”, ricorda l’ex sindaco, precisando che e’ “un’idea che non si e abbandonata, ma decidono sempre i soldi”. Quando entrera’ nel pieno dell’attivita’ l’aeroporto, “sara’ previsto un potenziamento” della metropolitana leggera di Salerno. “A quel punto, aumenta l’utenza e aumenteranno necessariamente anche le corse”, chiarisce De Luca. Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, intervenendo alla cerimonia di avvio dei lavori, esprime apprezzamento per il lavoro svolto dalla Regione Campania e dalle Ferrovie perche’ si completa il disegno della citta’ immaginato, anni fa, dall’attuale presidente della Regione. Il presidente della Corte di Appello di Salerno, Iside Russo, rimarca che l’opera favorira’ “l’agevolazione della comunicazione per arrivare alla cittadella senza problemi di parcheggio e senza problemi di inquinamento”. “Noi, come Corte di Appello, contiamo di iniziare il nostro trasferimento ad ottobre di questo anno”, annuncia. A spiegare i dettagli dell’intervento, il direttore territoriale produzione Napoli di Rfi, Giulio del Vasto. Il sottopasso e’ una “un’opera estremamente importante e impegnativa, dato che attraversera’ il fascio di binari sottoposto alla stazione di Salerno suddiviso in due tronconi. Una struttura fuori terra di circa 4 metri in acciaio e vetro per consentire al sottopassaggio di beneficiare della luce naturale. Sbuchera’ con una seconda struttura fuori terra affianco al parcheggio realizzato a servizio della cittadella stessa. Sara’ realizzato in conformita’ ai piu’ moderni standard tecnologici ma anche architettonici, e dotato di moderni standard di sicurezza per quanto riguarda gli impianti di videosorveglianza e di security”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->