Salerno, Santoro (Lega): «Lungoirno è terra di nessuno»

Scritto da , 25 Aprile 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

«La Lungoirno terra di nessuno a causa della manifesta incapacità dell’attuale amministrazione comunale». A lanciare nuove accuse nei confronti del sindaco Enzo Napoli e di tutta la giunta è il coordinatore cittadino della Lega Salerno, Cristian Santoro. «Salerno vive in una situazione di totale degrado: aiuole piene di rifiuti, pavimentazione ormai saltata e che mette in pericolo la sicurezza dei pedoni, solo per citarne alcune problematiche», ha dichiarato ancora il coordinatore cittadino del partito guidato a livello nazionale da Matteo Salvini che chiede le dimissioni dell’assessore all’Ambiente per «manifesta incapacità di tenere pulita la tanto decantata città europea che, a conti fatti, di europeo non ha nulla». Santoro chiede dunque un intervento immediato degli organi competenti affinché la Lungoirno torni ai suoi antichi splendori, dopo mesi di degrado. «Salerno di europeo non ha nulla, smettiamo una volta per tutte con questa farsa e chi è al potere si metta seriamente al lavoro per renderla una città degna. I salernitani sono stanchi di vivere nel degrado e nell’insicurezza. Ora basta», ha aggiunto Cristian Santoro.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->