Salerno, rinvenuto all’altezza del lido “La Conchiglia” il cadavere di un uomo in mare

Scritto da , 28 giugno 2016
image_pdfimage_print

Choc dei bagnanti sulla spiaggia alla foce del fiume Irno. Ieri pomeriggio, verso le ore 17,30, alcune persone ospiti del lido “La Conchiglia”, all’altezza del Grand Hotel Salerno, hanno avvistato un corpo galleggiare in mare. Dato l’allarme, dalla spiaggi antistante il lungomare Tafuri subito sono partite le operazioni di soccorso dei bagnini, ma l’uomo è stato trovato senza vita. Tanto lo spavento dei passanti. Sul posto sono giunti Carabinieri e Polizia di Stato, e le indagini sono state affidate per competenza gli uomini della Guardia Costiera di Salerno che dovranno indagare sulle cause del decesso dell’uomo trovato senza documenti. Dopo le operazioni di recupero della salma su una motovedetta, la Guardia Costiera ha avviato le prime indagini sull’uomo di nazionalità straniera. Il corpo del quarantenne è stato portato sulla banchina del molo Manfredi per espletare le prime indagini sull’accaduto. È stato anche nominato il medico legale che avrà il compito di ricostruire le ultime ore dell’uomo e sulle cause dalla morte. Successivamente si è appreso che l’uomo, di 41 anni trovato cadavere era originario dello Sri Lanka. L’uomo si trovava in compagnia di due amici. Stando a quanto riferito dai due connazionali agli uomini della Capitaneria di porto, il 41enne aveva ecceduto con l’alcol e si è allontanato da solo per una nuotata. In poco tempo il traffico si è bloccato per alcune ore a causa delle operazione delle forze dell’ordine e dei tanti curiosi che si sono accalcati sulla balconata del lungomare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->