Salerno Pulita e Consorzio, oggi la “resa dei conti” in Prefettura

Scritto da , 16 marzo 2017

 

di Brigida Vicinanza

E’ arrivata la tanto attesa convocazione in prefettura per Salerno Pulita, il Consorzio di Bacino Salerno 2 e le organizzazioni sindacali di categoria, che questa mattina si siederanno attorno allo stesso Tavolo tecnico per discutere delle trattative e delle problematiche sorte negli ultimi mesi, in merito ai contratti, alle parità di trattamento tra i dipendenti del Consorzio che lavorano al fianco di Salerno Pulita e gli stipendi, tra cui anche alcuni arretrati. “I punti per noi sono chiari – ha sottolineato Angelo Rispoli, cooordinatore provinciale del sindacato Fiadel – innanzitutto la questione fiscale (tassazione separata sugli arretrati), un contratto unico (art 2070: i lavoratori sono inquadrati e retribuiti con il Ccnl attività prevalente igiene ambientale) e la questione lavoratori degli interinali con l’aumento delle ore minime contrattuali e il riconoscimento dei pregressi rapporti di lavoro ed avvio in conformità delle leggi esistenti, inoltre il processo di stabilizzazione dei dipendenti del Consorzio di Bacino, il superamento del part time e pagamento degli stipendi con puntualità”. Se non si dovesse trovare un accordo dunque, lo sciopero sarebbe ad un passo. E’ previsto infatti un corteo con conseguente sciopero per martedì 21 marzo. “Lavoro, diritti e dignità – ha concluso il sindacalista Angelo Rispoli – altrimenti la strada è tracciata. Martedi 21 avvieremo uno sciopero per l’intera giornata con un corteo”.

 

Consiglia