Salerno. Porto. Vigili assenti e caos all’interno

Scritto da , 9 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Il duplice problema interno ed esterno al porto commerciale avrebbe il medesimo comune denominatore: l’assenza di controlli da parte degli organi preposti. Così, a quanto pare, ognuno fa quel che vuole all’interno ed all’esterno dello scalo commerciale generando così l’insopportabile caos che da settimane è sotto gli occhi di tutti. E se all’esterno del porto, il problema riguarda la viabilità congestionata lungo il viadotto Gatto e via Ligea, all’interno dello scalo il problema è analogo. Si dice, infatti, che a bloccare l’ingresso dei tir al porto sia il disordine interno alla struttura. Auto fuori posto occupano, infatti, abusivamente quasi tutti gli spazi creando intralcio alla circolazione interna. Le stesse bisarche scaricherebbero al di fuori degli spazi consentiti, aggravando di non poco il caos. Un maggiore controllo, dunque, da parte degli organi preposti, ed in particolare da parte della Capitaneria di Porto, potrebbe agevolare il transito interno e l’ingresso, dunque, dei mezzi pesanti. Ma nessun vigile urbano si vede da tempo lungo il tragitto del viadotto Gatto e di via Ligea, dove non manca la sosta selvaggia, soprattutto in questo particolare periodo dell’anno.
Il comando di polizia locale rispetto alla grave situazione sarebbe completamente assente, nonostante i problemi di viabilità che dovrebbero essere di competenza dei caschi bianchi. Eppure nel corso degli anni non sono mancati gli incidenti, anche mortali, lungo il viadotto Gatto che è porta d’ingresso della città, nonché importante arteria di collegamento tra lo svincolo autostradale e via Ligea.
Intanto s’attende la convocazione, o comunque una risposta da parte della Prefettura di Salerno, sollecitata sia dall’autorità portuale e sia dal consigliere comunale Antonio Cammarota.

 

Piano traffico: Cascone convoca una riunione per lunedì. Si punta al senso unico nel tratto finale

Sul tavolo di lavoro ci sarebbe una prima ipotesi da parte dell’assessorato ai trasporti del comune di Salerno guidato da Luca Cascone, recentemente eletto consigliere regionale. Almeno secondo prime indiscrezioni. Il piano, dopo aver monitorato le ore più “calde” sotto il profilo della viabilità, riguarderà la possibilità di rendere il tratto finale del viadotto a senso unico, in modo da consentire alle auto di utilizzare una corsia fino alla rotatoria di via Ligea. Naturalmente il tutto monitorato per non creare ulteriori problemi alla circolazione.                                (a.p.)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->