Salerno non è più leader della differenziata

Scritto da , 15 ottobre 2016
rifiutisalerno

Aumentano i comuni campani ricicloni che superano il 65% di raccolta differenziata. Nel dettaglio per il 2015 il numero di comuni che hanno raggiunto e superato la soglia del 65% di differenziata come previsto dalla legge è salito a 199 per una copertura totale di 1.110.261 abitanti, con un aumento del 20% rispetto allo scorso anno. I Comuni diventano ben 345 se si considera la quota del 55% di RD. Risultati che fanno della Campania, con il suo 49,13% di raccolta differenziata la più virtuosa in tale campo, dell’intero Mezzogiorno e con risultati migliori anche di regioni del Centro e del Nord. A comunicarlo è stata ieri Legambiente, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso il Grand Hotel Salerno, con la consegna dei premi per i comuni più ricicloni. Tortorella, piccolo comune di 545 abitanti con 98,16% di Raccolta Differenziata è il Comune più Riciclone di tutta la Campania. Nella provincia di Salerno, Tramonti si conferma tra i comuni virtuosi in tema di riciclo dei rifiuti. Ma la Costa d’Amalfi si distingue, ancora una volta, per la sensibilizzazione e la valorizzazione dell’ambiente e oltre a Tramonti anche Minori rientra nelle prime trenta posizioni della classifica generale della dodicesima edizione dei Comuni Ricicloni, entrambi per aver superato il 65% di raccolta differenziata. Per quanto riguarda i capoluoghi di provincia vince Benevento, seguita da Salerno e Caserta. «I risultati di Comuni Ricicloni – commenta Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania – dimostrano che insistere sulla strada della raccolta differenziata, stimolando e supportando le amministrazioni locali e sensibilizzando i cittadini è una scelta vincente. Esiste una Campania riciclona, radicata, che si consolida in quantità e qualità. Quello dei comuni ricicloni è un vero concreto cambio di passo e una riforma anti-spreco che fa bene alla nostra regione, perché dimostra che l’economia circolare è già in parte in atto e che una Campania libera dai rifiuti è un sogno realizzabile». «Siamo felici ed orgogliosi di aver raggiunto ancora una volta questo traguardo così prestigioso – ha dichiarato il Sindaco di Tramonti Antonio Giordano. Un risultato che è frutto di sacrifici e di iniziative ormai consolidate: la raccolta differenziata porta a porta, il compostaggio domestico, il progetto mensa, la Casa dell’Acqua, l’Eco-compattatore, la raccolta degli olii esausti, il centro di raccolta comunale: una enorme mole di lavoro che pone al centro del processo di rispetto ambientale il cittadino e il bene degli esseri viventi.». A premiare i comuni vincitori di questa dodicesima edizione di Comuni ricicloni Campania anche gli alunni delle classi che stanno partecipando al progetto di Legambiente Campania Ricominciamo dalla bellezza: diamo la parola ai giovani!.

Consiglia