Salerno: nati nel Reparto di “ Gravidanza a rischio “ del Ruggi, tre splendidi gemellini

Scritto da , 31 luglio 2015
image_pdfimage_print

La mamma Gargano Rossella di 29 anni della provincia di Avellino, impiegata, ed il papà, Alessandro Salzano di anni 43, attuale Capo della Squadra Mobile di Benevento si sono affidati al Reparto di “ Gravidanza a rischio “ del Ruggi diretto dal dr. Raffaele Petta.

Il parto è avvenuto il 29 luglio.

Il primo a nascere è stato Raffaele con il peso di 2.128 grammi, il secondo Enrico, con il peso di 2. 265 grammi e la terza, Maria Francesca con il peso di 1.700 grammi.

Il parto è stato assistito dai dottori Mario Polichetti, Raffaele Petta, Giuseppe Allegro, con l’ostetrica Carolina De Prisco e le Anestesiste dottoresse Carmela Marsicano e Flora Minichino.

Ad assistere i bimbi sono stati i dottori Dino Alfano, Giuseppe Vassallo e Marilena Delgiorno. Attualmente i bimbi stanno bene.

“Durante il parto è stato adottato un nuovo metodo di raccolta del sangue per la conservazione delle cellule staminali: il prelievo è stato eseguito dopo l’estrazione di ogni feto e non contemporaneamente alla fine come si fa in genere” asserisce il dr. Mario Polichetti, Ginecologo di fiducia della paziente.

“Il parto trigemino ha una frequenza di 1 su 6.400; si è avuto un incremento negli ultimi anni per l’avvento delle tecniche di fecondazione assistita. La eccezionalità di questo evento è dovuta al fatto che questa gravidanza non è avvenuta con le tecniche di fecondazione assistita ma spontaneamente afferma il dr. Raffaele Petta, Direttore del Reparto di “ Gravidanza a rischio “ del Ruggi.

“ Siamo felici ed emozionati; rivolgiamo attestati di stima e gratitudine a tutta l’equipe della Gravidanza a rischio e della TIN per la efficienza e le competenze professionali dimostrate e per la grande sensibilità umana” dichiarano i genitori dei bimbi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->