Salerno Mobilità sarà dotata di ganasce stop definitivo alla sosta selvaggia

Scritto da , 14 marzo 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Potrebbe arrivare uno stop decisivo al problema della sosta selvaggia che affligge la città di Salerno. L’amministrazione comunale, in- fatti, ha provveduto all’introduzione dei dispositivi blocca-ruote, le cosiddette ganasce. I nuovi dispositivi in dotazione agli addetti alla rimozione delle vetture in sosta non consentita serviranno a bloccare le ruote dei veicoli che non possono essere rimossi perchè eccessivamente pesanti o in posizione difficile da raggiungere dal carro attrezzi o, ancora, perchè di elevato valore economico. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Enzo Napoli, ha introdotto l’utilizzo dei dispositivi blocca-ruote per affrontare in maniera incisiva il problema della sosta selvaggia soprattutto lungo le strade del centro storico o nei posti in cui tale dispositivo di blocco appare più adatto rispetto alla rimozione coatta, per punire le attività illecite dei parcheggiatori abusivi. Il servizio è stato affidato alla società in house Salerno Mobilità Spa, fino al prossimo 31 dicembre 2021. Ai dipendenti di Salerno Mobilità, dunque, spetta la concessione per la gestione dei servizi di mobilità e parcamento, addetti tra le varie cose – al bloccaggio e/o rimozione forzata degli autoveicoli e ciclomotori” in sosta vietata all’interno e presso le aree affidate alla gestione e/o vigilanza della Società nonché nell’ambito dell’intero territorio comunale. Inoltre, l’applicazione e rimozione delle ganasce sarà effettuata dalla società ma con l’esclusiva supervisione di un Agente di Polizia Municipale. In alternativa alla sanzione accessoria della rimozione del veicolo, nelle strade o nei tratti in cui vige il divieto di sosta, il Codice della Strada prevede anche l’utilizzo delle ganasce o dei ceppi, quando il veicolo è la- sciato in sosta in violazione alle disposizioni emanate dall’ente proprietario della strada per motivi di manutenzione o pulizia delle strade e del relativo arredo. Per l’utilizzo dei dispositivi blocca ruote, la giunta comunale ha votato all’unanimità la proposta che è già entrata ufficialmente in vigore nei giorni scorsi anche in virtù dell’approvazione del piano traffico applicato dai concessionari del servizio di blocco/sblocco veicoli, previa apposizione/rimozione di ceppi blocca ruote. L’utilizzo delle ganasce si è reso necessario per fronteggiare il problema della sosta selvaggia a Salerno. Da diverso tempo, infatti, i residenti lamentano l’inciviltà di alcuni automobilisti insofferenti al rispetto delle regole e sempre più propensi a lasciare la vettura in sosta, anche per lungo tempo, ovunque ci sia uno spazio libero. Solo pochi mesi fa, il problema è tornato prepotentemente a galla per la morte della professoressa salernitana residente in via Madonna del Monte. A causa delle automobili posteggiate in sosta vietata, infatti, l’ambulanza si è vista impossibilitata a raggiungere l’abitazione della donna e gli operatori del 118 si sono visti costretti a raggiungere la donna a piedi, raggiungendola quando era ormai troppo tardi. Numerose sono state anche le denunce fatte dal consigliere comunale Donato Pessolano che, in più occasioni, ha provveduto a contattare personalmente la polizia municipale per chiedere la rimozione delle vetture.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->