Salerno e la Movida, tante le soluzioni di svago: Riapre il White Rabbit

Scritto da , 1 agosto 2017
image_pdfimage_print

A Salerno la movida sembra essersi spostata verso il mare, sulla spiaggia di Santa Teresa infatti ogni sera si ritrovano a centinai i ragazzi.
La strada di Via Roma resta comunque sempre ambita sebbene qualche serranda chiude, si trasforma e qualche altra riapre, come per il caso del pub White Rabbit.
Sono tante le difficoltà che affrontano ristoratori e gestori dei Pub del centro da quando è venuto meno il parcheggio dove sta sorgendo il Crescent; ma la voglia e la caparbietà degli imprenditori spesso giovani Salernitani, lascia spazio alla passione e alle ambizioni lavorative.

Il nuovo gestore del Pub e Ristorante Angelo Tesauro ci spiega le motivazioni di questa lunga assenza e le nuove prospettive per il futuro: “Volevamo metterci al passo con i tempi, ci voleva un restyling deciso, c’è una cucina nuova, siamo aperti a pranzo per il business lunch e la sera con un menù completamente rivisitato rispetto al passato, quindi si può usufruire del locale già dall’aperitivo alla cena, fino a tarda sera.”

Come mai questo ritardo per riaprire il locale?
“Abbiamo avuto qualche problema in fase di progettazione, tanto che è stato necessario cambiare i progettisti dopo alcuni mesi che i lavori erano partiti, ed è stato necessario ricominciare da capo, questo succede quando subentrano nuovi soggetti.”
“Siamo sempre White Rabbit ma con una maggiore cura rispetto ai prodotti, dopo 11 anni ci siamo aggiornati, così com eravamo all’avanguardia nel 2006 speriamo di esserlo anche adesso. C’è sempre il “barman” Manuel, punta di diamante del bar quindi la qualità è sempre la stessa.”

Non resta che augurare un grande in bocca al lupo e visitare la pagina Facebook del locale per essere sempre aggiornati  https://www.facebook.com/whiterabbitsalerno/?ref=br_rs

 

 

Creatiwa studio

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->