Salerno e il mare: quattro le proposte presentate da “La Nostra Libertà”

Scritto da , 15 Maggio 2021
image_pdfimage_print

Un percorso storico, turistico ed economico che parta dal mare. Salerno ed il suo mare, quattro proposte illustrate ieri mattina da “La Nostra Libertà”. A seguito dell’incontro con l’avvocato Alfonso Mignone, sono state elaborate le ulteriori proposte presentate dall’avvocato Antonio Cammarota e da Francesco Vota. Alla proposta di delocalizzazione del porto di Salerno, si aggiungono altre tre iniziative. Si parte dalla Fiera di Salerno, dal 9 settembre, giorno dello sbarco, al 21 settembre, giorno di San Matteo, sviluppata su tre asset: la tradizione medicinale della scuola medica salernitana; il commercio internazionale che vedeva Salerno protagonista nel mediterraneo con zona franca; il turismo religioso con la ricorrenza di San Matteo e la regata storica. Ancora, per il 2022 collegare la celebrazione di Procida (capitale della cultura) a Salerno con Giovanni Da Procida e intercettare il flusso turistico. Infine l’assessorato al mare, che oltre ad avere una funzione politica e istituzionale deve avere una funzione giudico normativa per realizzare il regolamento marittimo per la pianificazione del litorale, e quindi gli spazi per la cantieristica, la balneazione, le infrastrutture, la socialità, e rendere Salerno da città sul mare a “città’ del mare”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->