Salerno: contributi alloggiativi, ecco come ottenerli

E’ stato pubblicato il
nuovo bando di concorso per l’assegnazione dei contributi alloggiativi
relativi all’anno 2012. Le famiglie che abitano a Salerno in alloggi in locazione con
contratto registrato possono richiedere un sostegno economico per
l’affitto di casa calcolato in base al reddito familiare e al canone di
locazione per l’anno 2012.La domanda, completa della necessaria documentazione, deve essere
consegnata entro il 29/10/2012 all’Ufficio Casa o all’Ufficio
Protocollo del Comune, oppure spedita entro lo stesso termine a mezzo
raccomandata.
L’erogazione dei contributi è subordinata alla assegnazione delle
risorse da parte della Regione Campania e nei limiti delle stesse.

Le famiglie che abitano a Salerno in alloggi in locazione con
contratto registrato possono richiedere un sostegno economico per
l’affitto di casa che può arrivare ad un massimo di € 1.600,00 e sarà calcolato in base al reddito familiare e al canone di locazione per l’anno 2012.

L’erogazione dei contributi è subordinata alla assegnazione
delle risorse da parte della Regione Campania e nei limiti delle
stesse.

La copia del bando, indicante i requisiti di accesso al concorso e
le modalità di calcolo del contributo, ed i moduli occorrenti per la
domanda possono essere ritirati presso:
– Ufficio Casa – via S. Domenico Savio n. 4;
– Segretariato Sociale n° 1 – via Bartolomeo Prignano;
– Segretariato Sociale n° 2 – via Paolo De Granita;
– Segretariato Sociale n° 3 – via Onorato Da Craco;
– Segretariato Sociale n° 4 – via Guido Vestuti, presso Centro Sociale;
– Segretariato Sociale n° 5 – via Guido Vestuti, presso Centro Sociale.
Il bando e i moduli sono inoltre disponibili sul sito web ufficiale del Comune: www.comune.salerno.it.
La domanda, completa della necessaria documentazione, deve essere
consegnata entro il 29/10/2012 all’Ufficio Casa o all’Ufficio Protocollo
del Comune, oppure spedita entro lo stesso termine a mezzo
raccomandata.
Saranno effettuati idonei controlli sulle dichiarazioni rese dai
concorrenti e l’elenco dei beneficiari sarà inviato alla Guardia di
Finanza.
Nei casi di falsa dichiarazione sarà disposta la decadenza dal beneficio e si procederà a denuncia all'Autorità Giudiziaria