Salernitani in prima linea, solidarietà e partecipazione

Scritto da , 26 agosto 2016
image_pdfimage_print

di Brigida Vicinanza

Continua la corsa alla solidarietà dei salernitani, senza sosta. Il cuore grande dei cittadini si è mobilitato durante tutta la giornata di ieri, per portare all’interno dei punti di raccolta allestiti per l’occasione tutto il materiale per le esigenze dei terremotati e degli sfollati dell’Italia centrale, colpita dal sisma durante la notte tra il 23 e il 24 agosto. Dai più piccoli ai più grandi, la macchina della solidarietà salernitana ha dimostrato di funzionare alla perfezione. Dagli studenti ai partiti politici, la raccolta ha portato i suoi frutti. Al Cepis di piazza San Francesco, l’associazione Rete della Conoscenza ha imballato circa 440 scatoloni di medio-grande dimensione, tra generi alimentari, vestiario e materiale per l’igiene personale. “Sono rimasto sorpreso, ben oltre le aspettative. I salernitani ci hanno dimostrato di avere un cuore grande”, ha sottolineato Mauro Melone, membro dell’associazione. La raccolta continuerà oggi sempre in orario continuato dalle ore 10 alle ore 20 e alcuni componenti si sposteranno anche all’interno della scuola Alfano I nella zona orientale per la raccolta dalle ore 9 alle 18. Mentre grande affluenza anche all’interno dei locali dell’Eco Bistrot nella zona orientale di Salerno, dove il consigliere comunale Dante Santoro ha organizzato la raccolta in collaborazione con il titolare Gianluca De Martino. Lo spirito di iniziativa dei giovani invade la città, con la loro precisa organizzazione e la loro voglia di fare, donando e donandosi. Anche Noi con Salvini durante tutto il pomeriggio di ieri ha installato un gazebo nei pressi del Lungomare, precisamente di fronte il Bar Nettuno per la raccolta di acqua, latte a lunga conservazione e coperte. “Sono stati davvero tanti i cittadini che ci hanno supportato, abbiamo raccolto tantissimo materiale che ora sarà depositato all’interno della nostra federazione. Vorremmo recarci personalmente domani nelle zone colpite a portare tutta la raccolta ed eventualmente a vedere se c’è bisogno di ulteriore supporto”, ha dichiarato Tiziano Sica insieme a Marco Gregorio, rappresentante del gruppo Protesta popolare salernitana, dopo aver effettuato durante la giornata di ieri anche una raccolta “porta a porta” di materiale. I giovani socialisti si dicono soddisfatti della loro raccolta, che continuerà anche oggi. Anche loro vorrebbero recarsi sabato pomeriggio sul posto, come dichiarato dal segretario cittadino Vittorio Cicalese. E’ in fase di organizzazione anche la raccolta da parte dei gruppi ultras salernitani, in costante contatto con il gruppo di tifosi di Rieti per comprendere e organizzare il materiale da portare o far pervenire in loco. Il club Solo per Salerno oggi farà partire il primo furgone. La protezione civile di Salerno in accordo con le politiche sociale, durante la giornata di ieri, ha effettuato comunque una raccolta di beni. La protezione civile inoltre ha dato appuntamento a tutti i punti di raccolta e a chiunque si fosse organizzato per raccogliere tutto il materiale da far pervenire nelle zone colpite già da sabato, con i mezzi della Protezione civile stessa, come accordi presi con l’amministrazione comunale di Salerno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->