Salernitana, vittoria e primo posto matematico

Scritto da , 28 Aprile 2013
image_pdfimage_print

Adesso potrà far festa anche il patron Claudio Lotito.?Con due giornate d’anticipo la squadra granata ha conquistato matematicamente il primo posto in classifica. Ci teneva il patron, ci teneva anche la squadra.?D’altronde dopo aver dominato il campionato sarebbe stato un peccato perdere il primo posto proprio nelle ultime giornate. E invece con la vittoria ottenuta a Martina la squadra di Perrone chiude il discorso. Grazie anche ai passi falsi delle rivali. Ha perso il Pontedera, ma a testimonianza di quanto questo torneo di Seconda Divisione sia mediocre delle squadre in zona play off nessuna ha vinto. Discorso che però non toglie nessun merito alla formazione di Perrone che ha dominato il campionato e anche al Tursi ha dimostrato la propria superiorità. Tra l’altro con una formazione a dir poco sperimentale. Senza Perpetuini, Guazzo e Ginestra, il tecnico ha riproposto il 4-3-3, con Adeleke a centrocampo e con un inedito tridente offensivo con?Gustavo, Topouzis e Ricci. In difesa Giubilato. Nonostante il gran caldo la squadra granata ha giocato a buon ritmo. Il Martina ha provato a opporsi ma i novanta minuti sono stati un vero e proprio monologo granata. Sin dalle prime battute la squadra granata ha dimostrato di avere più motivazioni. Tra questi sicuramente Capua che, entrato al posto dell’infortunato Montervino, ha dato un contributo sicuramente importante. Dopo aver praticamente cambiato la partita contro il Poggibonsi, Capua si è tolto lo sfizio di decidere la partita al 41’ su sponda di Topouzis con un tiro deviato da un difensore pugliese. Trovato il gol poi la squadra granata nella ripresa ha legittimato il risultato, sfiorando il raddoppio più volte. Clamorose le occasioni sprecate da Ricci e Gustavo. Ci ha provato anche Adeleke che ha finito il match nel tridente offensivo dopo l’ingresso in campo di Manuel Mancini. Non è arrivato il secondo gol, ma la squadra granata non ha mai sofferto. Il Martina, dal canto suo, ci ha provato con qualche tiro dalla distanza, qualche mischia su corner e nulla più. Tra l’altro per la prima volta dopo sette partite la squadra granata non ha subito reti. Una piccola soddisfazione anche per il portiere Dazzi, mentre domenica prossima con il Gavorrano potrebbe tornare in campo anche Iannarilli. Alla fine arriva una vittoria importante che regala il primo posto e la possibilità di giocarsi la Supercoppa contro la prima classificata del Girone A. Un altro obiettivo  già fissato dal patron Lotito. Obiettivo a cui è vincolato anche il premio promozione promesso ai calciatori granata dalla proprietà.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->