Salernitana, una vittoria per Mendicino

Scritto da , 2 novembre 2014

di Marco De Martino

MATERA. Una vittoria per Ettore Mendicino. Una Salernitana tutta cuore, grinta e carattere batte il Matera sul proprio campo nonostante fosse rimasta in inferiorità numerica dopo l’espulsione di Bovo e dedica i tre punti all’attaccante vittima din un terribile scontro diretto che ne ha messo per alcuni interminabili minuti in pericolo la vita. Decisive le reti di due terzini, Colombo e Franco, inframezzati dal momentaneo pareggio di Madonia. Un successo che rilancia i granata nella corsa per la serie B.

LA CRONACA. Al 4′ l’inedita coppia d’attacco granata Mendicino-Calil crea una palla gol nitidissima: uno due tra l’ex laziale ed il brasiliano con quest’ultimo che non riesce a superare Baiocco proteso in uscita disperata. Poco dopo il dramma: Mendicino nel tentativo di colpire di testa viene colpito al capo da una scarpata di un difensore del Matera e stramazza al suolo. Si vivono minuti di panico, con il centravanti che è esanime a terra ed i protagonisti in campo con le mani tra i capelli. Tuia è addirittura in lacrime. Con colpevole ritardo arriva l’ambulanza che carica Mendicino  per trasportarlo in ospedale. La gara viene sospesa fino a quando non giunge dall’ospedale la comunicazione che l’attaccante della Salernitana è fuori pericolo. Determinante l’intervento immediato del dottore Italo Leo che con alcune manovre ha salvato la vita a Mendicino. Le squadre rientrano in campo e la Salernitana passa immediatamente in vantaggio. Dal corner scaturito proprio grazie a Mendicino svetta Colombo che con un colpo di testa perentorio batte Baiocco. Il Matera si riversa in avanti ma è la Salernitana, al 15′ con Negro, ad andare vicina al raddoppio. Il tiro dell’attaccante termina di poco a lato. Al 22′ però il Matera perviene al pareggio grazie ad un’azione personale di Madonia che sfrutta un rimpallo, salta con un dribbling Trevisan e batte di destro Gori. La prima frazione si spegne e si conclude così in parità.

La Salernitana inizia meglio la seconda frazione, ma dopo 8′ arriva la doccia ghiacciata. Bovo commette un fallo ingenuo a centrocampo e incappa nel secondo cartellino giallo che significa espulsione. I granata restano così in inferiorità numerica. Il Matera prova ad accelerare ma la Salernitana serra i ranghi e non corre particolari pericoli. Ed al minuto 71 la Salernitana incredibilmente passa in vantaggio. Percussione centrale di Trevisan, la palla finisce sui piedi di Calil che serve sulla corsa Colombo il quale crossa radente sul secondo palo per l’accorrente Franco che non sbaglia. Il Matera, scosso dal raddoppio, non riesce più a reagire e la Salernitana porta a casa tre punti fondamentali dal campo di una diretta concorrente per la promozione.

MATERA-SALERNITANA 1-2

MATERA (3-4-3): Baiocco, Gallozzi (74′ Turchetta), Mucciante, De Franco, D’Aiello, Coletti, Pagliarini, Iannini, Guerra (75′ Longo), Madonia, Bernardi (85′ Di Noia). A disposizione: Bifulco, Mazzarani, Cuffa, Vilhena. Allenatore: G. Auteri.

SALERNITANA (5-3-2): Gori; Colombo, Tuia, Lanzaro, Trevisan, Franco; Bovo, Pestrin, Favasuli (68′ Giandonato); Mendicino (7′ Negro, 92′ Bianchi), Calil. A disposizione: Russo, Pezzella, Castiglia, Cappiello. Allenatore: L.Menichini

ARBITRO: Morreale di Roma 1 (Cordeschi A./Cordeschi S.)

MARCATORI: 7′ Colombo, 22′ Madonia, 71′ Franco

NOTE: Spettatori circa seimila di cui almeno 500 provenienti da Salerno. Ammoniti Mucciante, Franco, Trevisan, D’Aiello. Espulso al 53′ Bovo per somma di ammonizioni. Recuperi 1′ e 4′

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->