Salernitana, un Rosina tutto nuovo per puntare ai play off

Scritto da , 3 aprile 2017
salernitana_rosina

 

di Marco De Martino

SALERNO. I giudizi, nel mondo del calcio ed ancor di più in una piazza umorale come Salerno, possono cambiare diametralmente nel giro di pochi minuti. La dimostrazione l’ha data Alessandro Rosina, sabato scorso, a Pisa. Il fantasista, da poco entrato, aveva appena ricevuto le invettive dei tifosi dopo aver sbagliato un gol facile facile calciando malamente fuori da buona posizione, quando ha fatto esplodere di gioia il popolo granata spingendo alle spalle di Ujkani il pallone da tre punti servitogli su un piatto d’argento da Coda. Da ennesima delusione a calciatore decisivo, il passo è stato brevissimo. Ed ora per Rosina e per la sua esperienza finora poco felice in maglia granata può aprirsi un nuovo capitolo. Il fantasista, tenuto in panchina nelle ultime tre partite, salvo poi subentrare a Joao Silva negli ultimi minuti del match di Pisa, con le sue qualità potrebbe rappresentare il valore aggiunto nella rimonta play off della Salernitana. I suoi colpi di classe, finora ammirati a sprazzi a Salerno, potrebbero rappresentare l’arma segreta dei granata in queste ultime nove partite di campionato. La prossima, quella contro una diretta concorrente come il Cittadella, può già essere quella decisiva. E Rosina contro i veneti si candida nuovamente ad una maglia da titolare, che gli manca dal match interno contro il Brescia (in cui firmò l’assist per la rete di Coda). Bollini potrebbe confermare gran parte dell’undici visto a Pisa. In difesa persiste il dubbio Perico. Il terzino è uscito a Pisa per una con trattura muscolare e potrebbe essere tenuto precauzionalmente a riposo da Bollini, che potrebbe schierare Bittante sull’out destro, con Bernardini, Tuia e Vitale confermatissimi davanti a Gomis. A centrocampo toccherà ancora a Minala, Odjer e Zito (le alternative sono Della Rocca e Ronaldo), mentre in attacco è ballottaggio tra Rosina e Donnarumma, con Improta leggermente più dietro, per l’ultimo posto disponibile accanto a Sprocati e Coda. Intanto cresce l’entusiasmo in città. Oggi dovrebbe esserci una sensibile impennata nella prevendita per il match di domani. All’Arechi potrebbero ulteriormente aumentare le presenze: dagli undicimila con l’Ascoli si potrebbe passare a quota tredicimila. IERI LA RIPRESA, OGGI LA RIFINITURA. Sono ripresi intanto ieri mattina al “Mary Rosy” gli allenamenti della Salernitana. I granata impegnati nella gara di sabato scorso a Pisa hanno svolto un lavoro di scarico in piscina mentre il resto della squadra ha aperto la seduta con un lavoro di forza seguito da esercitazioni tecniche e per il possesso palla e ha concluso l’allenamento con una partita finale. Era assente il centrocampista Busellato, il quale si è sottoposto ad una seduta fisioterapica. La seduta di rifinitura in vista del match di domani contro il Cittadella è fissata per questo pomeriggio alle 15,30 al campo Volpe a porte chiuse.

 

Consiglia