Salernitana, un punto d’orgoglio a Latina

Scritto da , 19 novembre 2016
salernitana_rosina_coda

di Marco De Martino
LATINA. La Salernitana esce dal Francioni con un pareggio, l’ottavo stagionale, che per come si era messa la partita può essere accolto con moderata soddisfazione. Dopo un buon primo tempo, la Salernitana ad inizio ripresa ha incassato il gol del Latina al 49’ con Scaglia, pareggiato solo nel finale grazie ad una prodezza di Coda su assist di Rosina. Note stonate gli infortuni muscolari di Perico ed Odjer, costretti ad uscire anzitempo.
La Salernitana sbanda subito in difesa ed al 6’ Scaglia, su imbeccata di Corvia, si ritrova a tu per tu con Terracciano, la sua conclusione di destro è però respinta dal portiere granata. Sul corner che ne segue Corvia, tutto solo al centro dell’area piccola granata, spedisce incredibilmente al lato. Dieci minuti più tardi si rinnova il duello Scaglia-Terracciano: sinistro dal limite molto velenoso del pontino, respinta in angolo del portiere granata. La più grande opportunità però la costruisce la Salernitana al 31’, quando Donnarumma ruba palla in piena area a Dellafiore, serve Coda che a porta spalancata calcia sui piedi di Pinsoglio, la difesa pontina respinge corto, proprio sui piedi di Odjer che dal limite scaglia un missile terra aria respinto ancora una volta da un superbo Pinsoglio. La Salernitana resta padrona del campo ma al tempo stesso non riesce a concretizzare nonostante il buon possesso palla e la supremazia territoriale. Prima del riposo le uniche annotazioni riguardano l’infortunio a Perico, sostituito da Tuia, l’espulsione di Sannino per una espressione blasfema colta dal signor Pinzani, ed un rigore inesistente chiesto a gran voce dal Latina per un intervento proprio di Tuia su Acosty nettamente sul pallone.
In avvio di ripresa la Salernitana perde anche Odjer per un problema muscolare e Sannino è costretto a rischiare Della Rocca, anch’egli reduce da una settimana tribolata per un infortunio. Nemmeno quattro minuti ed il Latina passa: cross di Bandinelli, liscio di Corvia e di mezza difesa granata, tap in vincente di Scaglia per l-0 pontino. In pratica l’azione fotocopia fallita nel primo tempo dalla Salernitana con Coda. Il Latina è ormai in pieno controllo del match ed al 58’ va vicinissimo al raddoppio con un colpo di testa di Corvia respinto d’istinto da Terracciano. La Salernitana prova il tutto per tutto, Sannino si gioca la carta Joao Silva ed a nove dalla fine arriva il meritatissimo pareggio. Pennellata di Rosina per l’accorrente Coda che dal centro dell’area stavolta fa secco Pinsoglio con un piatto ciabattato ma preciso. Nel finale ci prova Corvia (91’) con un diagonale che esce di poco così come il bolide di Rocca (94’), ma non c’è più tempo e così arriva l’ottavo pareggio sia per il Latina che per la Salernitana.
LATINA-SALERNITANA 1-1
LATINA (3-4-1-2): Pinsoglio; Brosco (87’ Paponi), Dellafiore, Garcia Tena; Bruscagin, Bandinelli (80’ Rocca), Mariga, Di Matteo; Scaglia; Acosty (69’ d’Urso), Corvia. A disp.: Tonti, Coppolaro, Nelson, Gilberto, Rolando, Regolanti. All.: Del Fosco (squalificato Vivarini)
SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano; Perico (44’ Tuia), Schiavi, Bernardini; Improta, Ronaldo, Odjer (48’ Della Rocca), Vitale; Rosina; Donnarumma (69’ Joao Silva), Coda. A disp.: Liverani, Mantovani, Franco, Laverone, Zito, Caccavallo. All.: Sannino
ARBITRO: Pinzani di Empoli (Caliari-D’Apice. Quarto uomo Viotti)
MARCATORI: 49’ Scaglia, 81’ Coda
NOTE: Spettatori circa cinquemila di cui 500 da Salerno. Ammoniti Bandinelli, Ronaldo, Improta, Pinsoglio, Dellafiore, Rosina, Di Matteo, Schiavi. Espulso al 43’ Sannino per espressione blasfema. Recuperi 3’ e 5’

Consiglia