Salernitana, tegola Busellato

Scritto da , 9 marzo 2017

 

di Marco De Martino

SALERNO. Si è fermato Massimiliano Busellato. Brutta tegola in casa Salernitana nell’unico allenamento svolto ieri dal gruppo sul manto erboso dell’Arechi. Il centrocampista veneto ha avvertito un dolore al ginocchio destro ed ha abbandonato anzitempo la seduta. Difficile capire, fino alle visite a cui si sottoporrà oggi e che dovrebbero dare un quadro della situazione più delineato, se Busellato possa essere della partita sabato contro il Brescia. Perdere il numero otto sarebbe un brutto colpo per Bollini, che a centrocampo dovrà già rinunciare per squalifica ad Odjer ed Improta. Ancora una volta l’allenatore granata dovrà fare i conti con l’emergenza, stavolta nel reparto nevralgico dopo che nelle scorse settimane ha dovuto fronteggiare quella scaturita nel pacchetto arretrato. Probabile che al posto di Busellato, se non dovesse farcela, ci sarà Della Rocca. Il mancino ex Perugia e Bologna non gioca dallo spezzone disputato contro il Novara all’Arechi. Ora che la botta alla caviglia si è completamente riassorbita, Della Rocca è pronto a riprendersi la maglia da titolare che aveva lasciato giocoforza un mese fa. Accanto a lui ci saranno il confermato Minala, nel ruolo di interno destro, ed il rientrante Ronaldo. Il brasiliano tornerà ad accomodarsi in cabina di regia vista l’assenza, come detto, di Odjer per squalifica. L’auspicio è che la giornata trascorsa in panchina (salvo lo spezzone di gara giocato nei minuti finali) a Benevento abbia in parte rigenerato Ronaldo, apparso in netto calo nelle ultime gare disputate prima del derby. Per quanto riguarda il resto della formazione, Bollini appare orientato a confermare sia il modulo 4-3-3 che parecchi degli interpreti scesi in campo al Vigorito. In difesa l’unica variante rispetto al match di domenica scorsa potrebbe essere rappresentata dal rientro sulla corsia mancina di Vitale. Scontato il turno di squalifica, l’ex Ternana dovrebbe avvicendare Bittante, che tornerà in panchina. A completare il reparto a quattro ci saranno Perico a destra e la coppia Tuia-Bernardini in mezzo. Schiavi, ieri colpito da un virus influenzale, partirà dalla panchina unitamente a Luiz Felipe. Capitolo attacco. Zito e Coda, dopo le prestazioni monumentali fornite a Benevento, hanno il posto assicurato nel tridente anche contro il Brescia. Rimane una sola maglia a disposizione, quella lasciata libera dallo squalificato Improta. A contendersela ci sono Rosina, reduce dall’esclusione per tutti i novanta minuti per la prima volta in stagione per scelta tecnica, lo scalpitante Sprocati, che al Vigorito ha mostrato di essere in lieve ma significativo progresso di condizione psicofisica, e Donnarumma. Quest’ultimo sembra, per questioni soprattutto tattiche, lo sfavorito tra i tre. Rosina invece appare leggermente avvantaggiato su Sprocati, anche se non è da escludere che Bollini possa nuovamente tener fuori l’ex barese proprio per affidarsi ad un’ala pura come accaduto a Benevento, per non intaccare gli equilibri raggiunti nel derby. Ci sarà comunque ancora modo e tempo per valutare la soluzione migliore da applicare contro le rondinelle, a cominciare da questo pomeriggio quando, alle 15 al Mary Rosy, la Salernitana si ritroverà per l’allenamento. La speranza di Bollini è che sia presente all’appello anche Busellato.

 

Consiglia