Salernitana, stasera ad Alessandria si fa sul serio

Scritto da , 9 agosto 2014

di Fabio Setta SALERNO. Tre mesi dopo, riecco la Salernitana. Non è certo una sfida play off come l’ultimo match ufficiale disputato in quel di Frosinone. E’ solo un match di TIm Cup, la coppa Italia dei grandi. Ma l’attesa e la curiosità ci sono e si respirano in città. Aria di novità e anche di serenità. Come quella che mister Somma fa trapelare dallo spogliatoio. Alcuni calciatori sono andati via, altri sono arrivati e si spera ne arriveranno. ma è soprattutto l’aria che sembra essere cambiata. Certo con l’aria, soprattutto se fritta, si fa poco. In campo ci vuole altro. E la gara di questa sera in tal senso non sarà molto indicativa. La Salernitana è ancora un cantiere aperto. E così la gara contro i grigi, sfida che ricorda emozioni fantastiche di qualche anno fa, è soprattutto da intendere come una tappa nel percorso di crescita. Come ha giustamente ricordato il tecnico Somma. Certamente la Salernitana non scenderà in campo senza grinta o motivazioni, ma chiaramente il risultato conta poco. Il prestigio di un cammino positivo in coppa non è certo paragonabile alla necessità di preparare al meglio la partita vera, ovvero quella dell’esordio in campionato. Per questo motivo la scelta della formazione che scenderà in campo questa sera al Moccagatta risentirà di questa situazione. Somma non rischierà né Gabionetta né Foggia, non al top. D’altronde non ne vale la pena, soprattutto se i due sono a rischio di ricadute che provocherebbero uno stop più lungo. Un motivo d’interesse potrebbe essere rappresentato dalla voglia e dalle motivazioni di quei calciatori, magari non proprio certi di restare, come ad esempio Ciro Ginestra. Per loro potrebbe essere davvero un’occasione importante. Da sfruttare. Contro la Salernitana si ritroverà una squadra che punta ad essere una delle protagoniste del prossimo campionato di Lega Pro. I grigi hanno allestito un organico di indubbio valore. In attacco ci sarà Guazzo, l’atteso ex di turno. Che strano il calcio. E’ andato via da Salerno per vincere il campionato con l’Entella. Missione raggiunta ma non riconfermato, si ritrova nuovamente in Lega Pro. E come primo avversario, ecco proprio la Salernitana. COSI’ IN CAMPO ORE 20.30 ALESSANDRIA (4-4-2) Nordi; Sosa, Ferrani, Terigi, Nicolao; Taddei, Obodo, Mezavilla Mora; Rantier, Guazzo. All. Luca D’Angelo SALERNITANA: Gori; Colombo, Lanzaro, Trevisan, Giacomini; Pestrin, Castiglia, Nalini, Mendicino, Volpe; Ginestra. All. Somma ARBITRO: Marinelli di Tivoli (Rossi-Imperiale. IV uomo De Angeli)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->