Salernitana: Sprocati c’è, Crimi quasi

Scritto da , 31 gennaio 2017

di Marco De Martino

SALERNO. Ultimo giro di valzer per il mercato invernale della Salernitana. Il direttore Angelo Fabiani, accompagnato dal fido Alberto Bianchi, è già da ieri mattina a Milano per chiudere le ultime trattative sia in entrata che in uscita. Definito il passaggio in granata di Sprocati, in prestito dalla Pro Vercelli, mentre i dirigenti granata sono sempre a caccia di un difensore centrale e di un centrocampista. In caso di cessione di Joao Silva o Donnarumma approderebbe a Salerno un altro attaccante. Analizziamo, reparto per reparto, le possibili operazioni di mercato che la Salernitana potrebbe concretizzare entro le 23 di questa sera.

DIFESA Con l’arrivo di Gomis, la permanenza da dodicesimo di Terracciano fino a giugno (quando tornerà al Catania per fine prestito) e la cessione alla Paganese di Liveranio il pacchetto portieri è a posto. Per quanto riguarda la difesa, Bollini si sente coperto con tre terzini di ruolo, Vitale, Perico ed il neo arrivato Bittante. Per quanto riguarda la batteria di centrali tutto ruota attorno a Schiavi. Se il centrale cavese dovesse partire, perso Blanchard accasatosi a Brescia e nell’impossibilità di tesserare Scognamiglio, a Salerno approderebbe il barese Di Cesare. Su Schiavi ieri s’è registrato l’interesse del Novara, ma anche la possibilità di una sua permanenza in granata visto che nessuno dei clubs che ha chiesto informazioni per lui ha soddisfatto le richieste della società granata e del calciatore. Rimane così in attesa anche Di Cesare, bloccato da tempo e che il Bari lascerebbe partire con gioia visto l’oneroso contratto ancora in essere.

CENTROCAMPO Assodato che Ronaldo è stato tolto dal mercato da Bollini dopo le ottime prove contro Spezia e Verona e che Busellato, seguito con interesse da Entella e Spezia, è incedibile, potrebbe partire il solo Zito. Ieri è giunta alla società granata una richiesta da parte della Ternana, ma il calciatore ha ribadito di voler restare in granata nonostante lo scarso impiego con Sannino prima e con Bollini poi. Con o senza partenza di Zito potrebbe arrivare un centrocampista, anche se non è da escludere che ne possano arrivare addirittura due. Il nome più caldo nelle ultime ore è quello di Crimi del Carpi. Un centrocampista di grande spessore ed esperienza che, se tesserato, potrebbe far compiere al pacchetto nevralgico granata quel salto di qualità tanto atteso. Castori in Emilia non lo utilizza e Crimi ha chiesto di essere ceduto. Salerno è una piazza che lo stuzzica ma finora il club granata non ha operato ancora l’affondo decisivo per ingaggiarlo. Il mediano classe ‘90 nativo di Messina, elemento duttile capace di ricoprire tutti i ruoli del centrocampo ed anche di destreggiarsi discretamente in difesa in caso di necessità, ha posto la Salernitana in cima alle sue preferenze ma è chiaro che se dovesse restare tutto fermo accetterebbe le altre soluzioni che gli verranno prospettate in questo ultimo giorno di contrattazioni. La Salernitana intanto continua a lavorare per il giovane regista del Teramo, scuola Chievo ed Inter, Demetrio Steffè. Le altre pretendenti sembrano essersi ritirate e così la società granata potrebbe ingaggiarlo per inserirlo fuori lista visto che è un under. Da non scartare, come pista dell’ultimissima ora, il nome di Romizi del Bari.

ATTACCO E’ praticamente fatto l’ingaggio di Mattia Sprocati. Il classe ‘93 arriva dalla Pro Vercelli in prestito con diritto di riscatto e va a sostituire in lista e come ruolo Giuseppe Caccavallo, approdato al Venezia nei giorni scorsi. Sprocati sarà l’unico innesto in avanti sempre che Joao Silva e Donnarumma restino a Salerno. Sul portoghese si è nuovamente fiondato il Catanzaro. L’ambiziosa società di Lega Pro, attraverso il diesse Preiti, molto amico di Fabiani, è tornata alla carica convinta di poter convincere Joao Silva al declassamento con un contratto importante per la categoria. Staremo a vedere. Per quanto riguarda Donnarumma, ancora una volta sono giunte proposte sul tavolo del club di via Allende, proposte subito respinte perché tutte formulate sulla base di un prestito con diritto di riscatto del cartellino del torrese. Salvo clamorose proposte dell’ultima ora -occhio al Parma, autore di un mercato invernale faraonico- Donnarumma rimarrà alla Salernitana. Nel caso uno dei due attaccanti dovesse partire, a Salerno arriverà un’alternativa. Discorso aperto con il Cagliari per Capello (attualmente all’Olbia), mentre il Vicenza ha proposto Galano, cercato anche dal solito Parma. Occhio però al classico nome a sorpresa. Negli ultimi due anni sono arrivati i rumeni Cristea e Bus nel giorno conclusivo del mercato invernale. Stavolta la speranza è che dal cilindro esca qualcosa di meglio…

Consiglia