Salernitana, Sprocati ai box: l’esterno tiene in ansia Bollini

Scritto da , 28 aprile 2017

di Marco De Martino

SALERNO. Da carneade a pilastro della Salernitana il passo è stato breve per Mattia Sprocati. L’esterno d’attacco, arrivato in punta di piedi e tra lo scetticismo generale a gennaio dalla Pro Vercelli, si è ritagliato progressivamente un ruolo sempre più importante all’interno della compagine granata, conquistando la fiducia di allenatore, compagni e tifosi a suon di prestazioni convincenti. La stessa società punta su di lui anche per il futuro e non è un caso che Fabiani prima in quel di Vercelli e Lotito poi martedì scorso dopo il match con il Bari ne abbiano lodato le qualità. E proprio il copatron ha sottolineato, nel dopo gara coi galletti, quanto l’assenza di Sprocati abbia pesato nell’economia della partita: «Con lui ed Improta sugli esterni -ha affermato Lotito- avremmo potuto sfondare sulle fasce e far male al Bari». Col senno del poi non si è mai fatta la storia ma è pur vero che l’assenza di Sprocati si è sentita. Un’assenza che potrebbe perdurare: l’infortunio muscolare che l’ha colpito alla vigilia della gara con il Bari potrebbe infatti minarne la presenza anche nel big match di lunedì contro il Frosinone, sempre all’Arechi. Anche ieri mattina, al campo “Mary Rosy”, dove si sono svolti gli allenamenti della Salernitana, Sprocati ha lavorato a parte in compagnia del lungodegente Massimiliano Busellato (che potrebbe rientrare nel derby con l’Avellino) per il perdurare dell’affaticamento muscolare al bicipite femorale sinistro. La sua presenza contro i ciociari dunque resta in forte dubbio. Se ne saprà di più oggi pomeriggio, quando all’Arechi a porte chiuse a partire dalle 18, il gruppo granata riprenderà la preparazione. Come detto ieri c’è stata la ripresa dopo un giorno di riposo assoluto concesso da Bollini. I calciatori impegnati nella gara di martedì contro il Bari hanno svolto un lavoro aerobico seguito da esercitazioni per il possesso palla e da un lavoro tattico. Il resto della squadra ha aperto la seduta con un riscaldamento seguito da possesso palla, partite a tema ed esercitazioni tattiche. A parte quella relativa a Sprocati, ieri è arrivata sempre dall’infermeria un’altra cattiva notizia. La stagione del giovane difensore Luiz Felipe Ramos Marchi è già finita e con lei, forse, la sua esperienza in maglia granata. La risonanza magnetica a cui si è sottoposto ha infatti evidenziato una lesione muscolare di secondo grado al retto femorale. La prognosi è di sei settimane. Per Luiz Felipe soltanto sette presenze, condite da un gol molto pesante, nel derby contro il Benevento. Dopo aver strappato la fiducia di Sannino, con Bollini ha giocato soltanto a Bari, per giunta da terzino sinistro, per essere poi definitivamente accantonato tanto da non scendere mai più in campo. Non un grosso assillo dunque per Bollini che contro il Frosinone confermerà il 4-3-3. In attacco salgono le quotazioni di Improta, mentre Rosina e Donnarumma saranno ancora una volta in ballottaggio. Bittante e Ronaldo invece rimpiazzeranno gli squalificati Perico ed Odjer.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->