Salernitana, s’infiamma il mercato

Scritto da , 17 dicembre 2014
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. S’infiamma il mercato in casa Salernitana. Con il passare dei giorni, l’avvicinarsi della sosta natalizia e quindi della riapertura delle liste, il direttore sportivo granata Angelo Fabiani sta stringendo per le trattative più importanti avviate nei giorni scorsi, sia in entrata che in uscita. Il primo rinforzo per Menichini dovrebbe essere, a meno di clamorosi dietrofront dell’ultima ora, Salvatore Aronica. Sembra ormai una formalità la firma del difensore di 37 anni sul contratto che lo legherà alla società granata fino al giugno del 2016. Fabiani e Moggi, l’agente dell’ex napoletano, stanno limando in queste ore gli ultimi dettagli ed a breve potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale. La sensazione è che l’ingaggio di Aronica avvenga prima della sosta natalizia, in modo da poter inserire con calma il centrale nei meccanismi della Salernitana. A questo punto non è da escludere una cessione di Bianchi, in scadenza di contratto nel prossimo giugno e richiesto dalla Cremonese. Sistemata la difesa, Fabiani proverà a chiudere per un vice Colombo. Il terzino destro del Catanzaro Calvarese sembra aver superato la concorrenza di Frabotta della Lupa Roma. Ex di Avellino e Paganese, Calvarese è un classe 1992 molto bravo in fase di spinta, anche se in questa stagione ha trovato poco spazio nelle fila dei giallorossi calabresi. Nelle prossime ore potrebbero esserci novità. Per quanto concerne il ruolo di attaccante, Fabiani dopo aver sondato Mazzeo, per il quale il Benevento non si è ancora deciso a mollare la presa (anche perché Vigorito non ha intenzione di rinforzare una diretta concorrente), si è fiondato su Donnarumma del Teramo. Autore finora di 7 gol in 14 gare con gli abbruzzesi, classe 1990 e scuola Catania, Donnarumma risponde in pieno all’identikit ricercato da Fabiani: giovane, con una certa esperienza in Lega Pro e molto prolifico. Non solo arrivi, però, in casa granata. Fabiani sta lavorando per trovare una sistemazione valida per Castiglia (si è fatto sotto il Lamezia di Erra) e per Volpe. Per quest’ultimo si è di nuovo fatto avanti il Livorno, che lo ha richiesto in prestito. Una soluzione che può andare bene alla Salernitana ma non al calciatore, che è in scadenza di contratto a giugno e che chiede almeno un contratto di 18 mesi ai labronici. Verso l’addio anche Ginestra, per il qualche c’è un discorso aperto con l’Arezzo di Capuano, e Mounard che è stato richiesto da Danilo Pagni, appena diventato direttore sportivo del Messina.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->