Salernitana scatenata: dopo Calil altri quattro colpi. E la ciliegina…

Scritto da , 24 agosto 2014
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Caetano Calil è il nuovo centravanti della Salernitana. La società granata, dopo averlo inseguito a lungo ed aver pensato di averlo perso quando è partito per gli States, l’ha ripreso per i capelli proprio a Ferragosto, giorno in cui è tornato in Italia dopo che il provino con i New York Cosmos era andato male, riallacciando i contatti e chiudendo l’accordo. Un biennale per il brasiliano che sarà il falso nueve della Salernitana. Menichini infatti ha intenzione di schierarlo come centravanti nel suo 4-3-3, come fece qualche anno fa a Crotone. In B, in quella posizione, Calil firmò 17 reti. Accanto a lui Gabionetta, che ritroverà anche in granata, ed un giovanissimo Florenzi. Le prossime ed ultime operazioni della Salernitana in entrata saranno gli ingaggi di due terzini sinistri (Modesto e Franco) e di un esterno d’attacco (Negro). Trattative ormai a buon punto e che saranno chiuse all’inizio della prossima settimana.

PORTIERI Con Gori titolare inamovibile, Russo alle sue spalle ed il giovane Ronchi a fare da terzo, Menichini si sente al sicuro. C’è da lavorare per il rinnovo di Gori in modo da rasserenarlo, ma questa per ora non è una priorità.

DIFENSORI Quattro centrali come Lanzaro, Trevisan, Bianchi e Tuia sono degni, sulla carta, anche di una squadra di categoria superiore. Ben coperta la Salernitana anche a destra con Colombo e Scalise (con quest’ultimo che è ancora corteggiato dal Matera), mentre è completamente sprovvista di terzini sinistri vista la situazione dell’unico elemento in rosa, Giacomini, ormai in partenza. Sono però ormai virtualmente granata il perugino Franco e l’ex pescarese Modesto, che firmeranno tra lunedì e martedì.

CENTROCAMPISTI Praticamente al completo anche il reparto mediano, visto che Volpe, Pestrin, Giandonato (che dovrebbero essere i tre titolari), Castiglia ed i giovani Svonja e Grillo danno ampie garanzie a Menichini. Solo in caso di partenza, ipotesi a questo punto del mercato abbastanza remota, di uno di questi (Volpe è corteggiatissimo da mezza serie B) potrebbe essere tesserato un altro elemento (De Giorgio e Carcione sono in stand by).

ATTACCANTI Con l’arrivo ufficiale di Calil e con quello virtuale di Maikol Negro (l’ex Nocerina firmerà un contratto biennale domani pomeriggio) anche il reparto offensivo sembra essere al completo. La rosa di attaccanti a disposizione di Menichini è infatti ampia e di grandissima qualità già così com’è. Il roster infatti vede Gabionetta e Nalini come esterni a destra, Negro, probabilmente Ceccarelli a sinistra, con Mendicino, Calil e Ginestra come tre opzioni per il ruolo di centravanti. Certo, nel gruppo compaiono i nomi di Mounard, Foggia e Ginestra che, per stessa ammissione di Mario Somma sono elementi che secondo la società non avrebbero dovuto far parte del progetto tecnico. Ora però sulla panchina della Salernitana siede Menichini, il quale potrebbe anche stabilire, di comune accordo con la dirigenza, di trattenere almeno due di questi tre elementi. Al momento i più vicini alla riconferma sono Mounard e Ginestra, i quali potrebbero accettare il ruolo di “riserva di lusso”. Più facile che trovi collocazione sul mercato Pasquale Foggia, per il quale c’è un discorso aperto con Latina e Juve Stabia. Se partissero tutti e tre, lo svincolato Mannini resta una opzione. E la ciliegina sulla torta chiesta a gran voce dai tifosi? Per il momento l’approdo di Calil in granata e l’idea tattica di Menichini escludono l’ingaggio di un bomber. Nel calciomercato però, è risaputo, che nelle ultime battute può accadere tutto ed il contrario di tutto. E così non è da escludere che in questa ultima settimana della campagna trasferimenti estiva, la Salernitana possa tentare l’ultimo assalto agli obiettivi inseguiti a lungo in queste settimane. Çani, Mazzeo e Sforzini sono sempre opzioni valide che negli ultimissimi istanti di mercato potrebbero ridurre le pretese ed accettare il declassamento. E poi, se tra lunedì e mercoledì dalla sede della Figc dovessero arrivare buone nuove, verrebbe a cadere anche questo problema…

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->