Salernitana, sarà B2: ora rinforzi di categoria. Spunta Benassi, piace Memushaj. Rossi ritrova Breda

Scritto da , 17 giugno 2013

SALERNO. Villa San Sebastiano un po’ come l’Ata Quark Hotel. Casa Lotito è in pratica diventato il quartier generale del mercato granata (oltre che della Lazio). E lì che si susseguono gli incontri… E lì che sono state trovate le prime intese, avviati pour parler. Ora c’è da mettere nero su bianco. E forse da modificare qualcosa visto che dopo i play off hanno disegnato una I divisone di ferro con le mancate promozioni di Lecce e Pisa oltre che del Perugia con il contestuale salto di categoria del Venezia. Non basterà, probabilmente, confermare il gruppo che ha vinto il torneo di I divisione per vincere evitando la lotteria dei play off per la B. Da martedì il ds Mariotto salirà a Milano per risolvere alcune pendenze e depositare i primi contratti. In agenda c’è già l’incontro con Grassi (voluto dal tecnico Perrone), attaccante del Pontedera e capocannoniere della torneo di Seconda divisione con 22 reti. Con il calciatore è già stato trovato l’accordo. Si lavora con l’agente Fifa Beltrani per il centrocampista camerunense Parfait mentre il capitano della Juve Stabia, Fabio Caserta (il procuratore è sembrato anche infastidito ieri al telefono), sembra più vicino alla Reggina. Mariotto vorrebbe puntare su elementi di categoria superiore, vedi Murolo, ma bisogna trovare la perfetta sintonia con le varie anime della società. Per il ruolo di portiere c’è sempre Bremec ma si segue anche Benassi. Piace l’ex centrocampista della Paganese Memushaj. Occhio ai giovani del Pisa anche se Lotito punterà su quelli della Lazio (tra l’altra campione d’Italia primavera). Poi ci sono i rinnovi di Molinari e Rinaldi da definire, la posizione di Mounard (che si è detto certo di restare) da vagliare. Luciani, Tuia e Iannarilli hanno ricevuto rassicurazioni dalla società prima di partire per Formentera. Da sistemare poi lo staff del settore giovanile che alle finali nazionali allievi ha giocato con divise di fortuna. Amarcord ieri a Tramonti dove Delio Rossi, tecnico della storica promozione in A, ha incontrato Roberto Breda e i tifosi del Salerno Club 2010 con l’avvocato Criscuolo ed Enzo Musto in prima linea. Tifosi che hanno festeggiato anche la promozione dell’ex trainer granata Fabio Brini che con il Carpi ha compiuto un’autentica impresa centrando la B alle spese del Lecce. Della società emiliana interessavano il terzino Letizia e Concas.

 

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->