Salernitana, rivoluzione in difesa

Scritto da , 19 febbraio 2013
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Si apre con un po’ di apprensione la nuova settimana lavorativa per la Salernitana. Dopo le previste squalifiche di Tuia e Rinaldi, il pacchetto arretrato ieri pomeriggio alla ripresa ha subito un’altra defezione. Morris Molinari infatti non si è allenato a causa di una lombalgia. L’emergenza è però soltanto sulla carta, dal momento che lo staff sanitario granata ha la situazione sotto controllo ed è ottimista. Questa mattina Molinari svolgerà lavoro differenziato rispetto al resto del gruppo ma la sua presenza per domenica prossima non dovrebbe essere in dubbio. Chi sta bene e scalpita è David Giubilato. L’esperto difensore centrale è molto vicino al ritorno in campo. Difficile comunque che possa scendere in campo dall’inizio già a Lucca contro il Borgo a Buggiano. Questo perchè perrone ha già in mente il pacchetto arretrato da contrapporre ai toscani. Nella retroguardia a cinque i due laterali titolari, Luciani e Piva, scaleranno al centro per completare la batteria di difensori centrali con Molinari. I due lasceranno il loro posto sulle fasce rispettivamente a Montervino a destra e ad uno tra Chirieletti e Cristiano Rossi a sinistra. Insomma, nonostante le tante defezioni, Perrone ha svariate alternative valide su cui puntare. Sempre per quanto riguarda l’infermeria, David Mounard ieri s’è allenato con i compagni dimostrando di aver brillantemente superato il problema muscolare patito la scorsa settimana. Il francese, con ogni probabilità, sarà confermato ancora una volta nel ruolo di centrocampista interno a destra. Non è però da escludere, dopo il discreto scampolo di partita disputato contro i calabresi, che Perrone possa cambiare inserendo in quella posizione uno tra Zampa e Capua. In attacco sembrano inamovibili Guazzo e Ginestra, nonostante quest’ultimo sia parso in calo e che Gustavo scalpiti. Intanto ieri alla ripresa degli allenamenti allo stadio Dirceu, Perrone ha dapprima analizzato la gara di domenica scorsa con la Vigor Lamezia, e poi ha fatto svolgere ai suoi uomini riscaldamento, esercizi per la mobilità articolare e una partita finale a ranghi misti. Oltre a Molinari, era assente il nigeriano Adeleke per motivi personali. Il mancino di proprietà della Lazio e che potrebbe essere a breve piazzato sul mercato estero, usufruirà quest’oggi di un altro giorno di permesso. Sarà così assente anche questa mattina, quando alle 10,30 la Salernitana si ritroverà al Settembrino di Fratte. Probabile che già oggi Perrone cominci ad effettuare prove ed esperimenti in vista di domenica.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->