Salernitana, ritorno di fiamma per Çani ed Arrighini

Scritto da , 9 gennaio 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Il grande vortice del mercato ha già travolto la Salernitana. La sconfitta di Caserta ha convinto anche Claudio Lotito che serve un ulteriore sforzo per aumentare il tasso tecnico della squadra per conquistare un campionato che si fa sempre più ostico. Lo sforzo maggiore la società granata sembra voglia farlo per un attaccante di categoria superiore, che sia in grado di arrivare in doppia cifra e al tempo stesso di fungere da spalla per Calil. Dopo aver sondato il terreno per due nomi suggestivi quali quelli di Ardemagni dello Spezia (ma di proprietà dell’Atalanta) e di Succi del Cesena, ieri è stata la volta di Andrea Arrighini dell’Avellino e di Edgar Çani del Catania. Proprio per quest’ultimo, attraverso un giro di attaccanti che potrebbe portare proprio Ardemagni alla società etnea, potrebbero esserci importanti sviluppi nelle prossime ore. L’albanese è da sempre un pallino di Lotito ed alla fine potrebbe approdare in granata visto che è dato in partenza da Catania e che proprio alle pendici dell’Etna dovrebbe accasarsi Ardemagni. Ma le opzioni per l’attacco granata non finiscono qui. Ieri c’è stato un contatto tra la Salernitana e l’Avellino per Arrighini. L’ex bomber del Pontedera lascerà l’Irpinia dopo l’arrivo in biancoverde di Trotta. I lupi intendono monetizzare dalla cessione del centravanti e chiedono 250mila euro per la cessione definitiva. La Salernitana vorrebbe prenderlo in prestito, magari con il diritto di riscatto fissato a quella cifra. Dal canto suo il centravanti non disdegnerebbe la soluzione Salerno visto che, seppure in Lega Pro, avrebbe modo di giocare con continuità e cercare il riscatto. Su di lui c’è però anche l’Ascoli che segue pure Mazzeo, altro pallino dei granata. Altri nomi caldi sono sempre quelli di Donnarumma e Sforzini, mentre è rispuntato anche quello di Rozzi della Lazio, che ha giocato poco finora a Bari. Nel caso di arrivo di un altro centravanti, il sacrificato dovrebbe essere Mendicino che è seguito dal Lanciano e da mezza Lega Pro. Oltre all’attacco, la Salernitana deve sistemare anche il centrocampo. E’ sfumato Frara, che il Frosinone ha dichiarato incedibile. La prima scelta resta Buzzegoli del Novara, che però è stato offerto al Benevento per ottenere -guardacaso- Mazzeo. Restano in piedi le piste De Rose e Morrone. Per il ruolo di terzino destro, infine, ieri è spuntato Milani del Latina.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->