Salernitana, priorità ai “vecchi”: Negro e Gabionetta verso la conferma

Scritto da , 24 giugno 2015

Con Torrente ormai insediatosi sulla panchina granata inizia il tormentone relativo al calciomercato. Un mercato che, c’è da esserne certi, si protrarrà fino a fine agosto anche se nelle intenzioni del tecnico cetarese e della società granata il grosso dovrà essere fatto per l’inizio del ritiro precampionato. Ad oggi la priorità restano i rinnovi che riguardano diversi elementi cardine come Gori, Tuia, Pestrin, e Favasuli. Il ds Fabiani sta lavorando sodo in questi giorni proprio per riuscire a risolvere la questione nel più breve tempo possibile. Torrente, però, ha necessità di avere con se alcuni suoi fedelissimi e per tale ragione non sono da escludere colpi di scena da qui ai prossimi giorni. Una delle richieste specifiche dell’ex bandiera del Genoa porta il nome di Biagio Meccariello, stopper l’anno scorso in forza alla Ternana con la quale ha ben figurato disputando un campionato decisamente al di sopra della sufficienza. Sempre per il reparto arretrato restano valide le piste che portano a Schiavi, già seguito nelle scorse settimane da Fabiani e Machado, difensore del Crotone ma che in passato ha già avuto modo di lavorare con Torrente e bisogna dire con buoni risultati. Per la mediana invece il sogno resta Minala della Lazio, un mastino che farebbe davvero comodo all’undici granata in previsione di un torneo lungo ed estenuante come quello di serie B. Con la Lazio inutile dire che i rapporti sono ottimi e quindi le possibilità che l’affare si concretizzi sono alquanto elevate anche se sul calciatore c’è anche l’interesse di molte squadre di cadetteria tra cui lo stesso Bari che ha potuto giovare delle sue prestazioni nelle passata stagione. Sempre dalla Lazio potrebbero giungere alla corte di Torrente il portiere Strakosha e l’attaccante Tounkara, da molti definito come il nuovo Balotelli. Piace e non poco l’albanese Ciani e qui gli ostacoli per il buon esito della trattativa non dovrebbero essere molti. Con il fallimento del Parma si riaprono inoltre degli spiragli importanti per quel che riguarda le posizioni di Gabionetta e Ghezzal. Con il primo non dovrebbe essere complicato trovare un accordo mentre diverso è il discorso concernente Ghezzal sul quale c’è l’interesse concreto di moltissimi club tra A e B.
Raffaele de Angelis

Consiglia