Salernitana, Odjer sogna il rientro: a Trapani dal 1’?

Scritto da , 22 febbraio 2017
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Moses Odjer si riprende la Salernitana. Il centrocampista ghanese si candida infatti al ritorno in campo dal primo minuto, dopo una lunghissima assenza a causa di un brutto infortunio. Era il 19 novembre, poco più di tre mesi fa, quando Odjer durante il match di Latina ha subito un infortunio muscolare che lo ha costretto ad uscire poco dopo l’inizio del secondo tempo. Un guaio fisico che doveva tenerlo lontano dal terreno di gioco per un mese o poco più e che invece si è protratto fino a qualche settimana fa. A Vicenza Odjer ha rivisto la luce, tornando in campo negli ultimi venti minuti e sfiorando addirittura la segnatura pochi istanti dopo essere subentrato a Ronaldo. Sabato scorso ha invece trascorso gli interi novanta minuti in panchina all’Arechi a soffrire durante la gara con il Cesena. Ora il centrocampista ghanese, definito dal compagno di reparto Busellato “il più forte del gruppo granata”, a Trapani è pronto a riprendersi quel posto da titolare smarrito tre mesi or sono. Soprattutto perché la Salernitana ha davanti a sè un tour de force fatto di tre partite nel giro di dieci giorni che metteranno a dura prova il gruppo allenato da Bollini. D’altra parte in questo periodo i calciatori granata, sopratutto quelli del pacchetto arretrato, non scoppiano di salute. Anzi. Ieri Tuia ha saltato la seduta d’allenamento svolta al campo Volpe e probabilmente dovrà saltare la trasferta di Trapani. Stesso dicasi per Bernardini, che in compagnia di Della Rocca, si è allenato a scartamento ridotto. E’ probabile che anche questi ultimi dovranno osservare i compagni dalla tribuna sabato prossimo. E così Alberto Bollini sarà molto probabilmente costretto ad attingere a risorse fresce. Detto di Odjer, è in rampa di lancio anche Sprocati così come uno tra Mantovani e Luiz Felipe se, come sembra, saranno assenti sia Tuia che Bernardini al “Provinciale”. Lo stesso Donnarumma scalpita per ritrovare una casacca da titolare, magari al posto di Rosina apparso nelle ultime settimane in debito d’ossigeno. Ieri come detto la squadra si è allenata al Volpe. I granata hanno aperto la seduta con un riscaldamento tecnico seguito da esercitazioni per il possesso palla e da un lavoro tattico per reparti. L’allenamento si è concluso con un lavoro di resistenza aerobica e partite a tema. Questo pomeriggio alle ore 15 allo stadio Arechi, a porte chiuse, è prevista la consueta sgambata di metà settimana contro una formazione giovanile granata, presumibilmente la Primavera di mister Savini, in cui Bollini testerà le soluzioni per Trapani.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->