Salernitana, missione compiuta: un missile Volpe abbatte il Pisa

Scritto da , 6 aprile 2014

di Marco De Martino

SALERNO. Missione compiuta per la Salernitana che senza brillare porta a casa tre punti pesantissimi battendo il Pisa 1-0 in un Arechi finalmente in tripudio. Decide un eurogol di Volpe in avvio di partita, poi caratterizzata da una lunga sofferenza e dalla liberazione finale. Ora i play off sono ad un passo.

LA CRONACA. Dopo una prima fase di studio, la Salernitana passa in vantaggio. E’ l’8’ quando Foggia resiste alla carica di Mingazzini e serve in profondità Mendicino. L’attaccante, defilato sulla destra, fa partire un cross teso verso il centro dell’area dove c’è Fofana che viene trattenuto e cade. L’arbitro lascia correre tra le proteste del pubblico che però, dopo pochi istanti si trasformano in urla di gioia. Sul pallone crossato da Mendicino infatti si avventa Volpe che al volo incrocia di sinistro e batte l’incolpevole Provedel. Un eurogol che fa esplodere l’Arechi e spiana la strada ai granata. Al 15’ la Salernitana confeziona un’azione in fotocopia: stavolta a crossare dalla destra è Scalise (sempre ispirato da Foggia), velo di Fofana e Volpe, piazzato ancora sul secondo palo ma in posizione più favorevole, questa volta ciabatta malamente e spedisce fuori. A parte qualche mischia su corner, il primo pericolo alla porta di Gori il Pisa lo provoca al 25’ con un missile terra aria di Sabato su punizione che sfiora il palo. La partita si spegne progressivamente e, a parte un gran tiro di Perpetuini deviato da Provedel, non succede altro fino al riposo.

Al rientro dagli spogliatoi manca Pestrin, colpito duro da Mingazzini poco prima. Al suo posto c’è Montervino. L’inizio del secondo tempo vede le due squadre più intraprendenti ma anche più confusionarie. Le occasioni potenziali si sprecano, i tiri in porta no. Il Pisa col passare dei minuti  guadagna metri e va vicinissima al gol  al 73’. Arma devia al volo sugli sviluppi di un corner, il salvataggio di Mendicino è provvidenziale sulla linea di porta a Gori battuto. Gli ultimi venti minuti sono caratterizzati da una grandissima sofferenza ma anche da nessun vero pericolo per la Salernitana. il triplice fischio finale sa di liberazione: i granata si rifanno sotto accorciando dalle altre rivali alla corsa play off.

SALERNITANA-PISA 1-0

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori, Scalise, Tuia, Sembroni, Pasqualini; Perpetuini, Pestrin (46’ Montervino); Foggia (86’ Ricci), Volpe, Fofana (64’ Mounard); Mendicino. A disp.: Iannarilli, Luciani, Piva, Ginestra. All.: Gregucci

PISA (4-3-3): Provedel; Pellegrini, Rozzio, Kosnic, Sabato; Sampietro (78’ Parfait), Mingazzini (85’ Martella), Favasuli; Mannini, Arma, Napoli (65’ Bollino). A disp.: Pugliesi, Simoncini, Cia, Forte. All.: Meninchini

ARBITRO: Rapuano (Prenna-Pellegrini)

MARCATORI: 8’ Volpe

NOTE: Spettatori diecimila circa (quota abbonati 4730). Ammoniti Mingazzini, Sampietro, Foggia, Montervino, Mannini, Ricci. Recupero 2’ e 4’

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->