Salernitana, la carica degli ultras: tutti al Volpe

Scritto da , 22 Dicembre 2016
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. La Salernitana attende l’abbraccio dei suoi tifosi per il derby. Dopo due giorni trascorsi nel ritiro di Polla, la squadra granata ha fatto ritorno ieri in città (ma il ritiro continua visto che la squadra è di stanza a Paestum) dove si è allenata nel pomeriggio al Volpe e dove questa mattina sarà impegnata ancora a partire dalle 10.30. Ma è alla vigilia del derby, domani pomeriggio in occasione della consueta seduta di rifinitura, che i tifosi granata si sono dati appuntamento presso il piccolo impianto di via Allende per dare la carica giusta a Zito e compagni in vista del match di sabato pomeriggio al Partenio di Avellino. Come accaduto un anno fa, in tanti accorreranno al Volpe per accompagnare l’ultima seduta di allenamento prima del derby da parte degli uomini di Bollini con canti, cori, striscioni e fumogeni, per cercare di caricarli al massimo in vista del sentito match con gli irpini. Ieri intanto la squadra è, come detto, rientrata a Salerno dopo due giorni trascorsi in provincia. Gli uomini di Alberto Bollini hanno aperto la seduta con un riscaldamento tecnico seguito da esercitazioni per il possesso palla. L’allenamento si è concluso con una partita a campo ridotto. Unici assenti Alessandro Bernardini e Moses Odjer, che hanno svolto lavoro atletico specifico. Entrambi saranno sicuramente assenti al Partenio, il primo per squalifica unitamente a Coda ed il secondo per l’infortunio che da tempo lo tiene fermo ai box. Per quanto concerne la formazione anti lupi, proprio a causa di queste tre assenze pesanti Bollini sta provando diverse soluzioni alternative, anche se ormai sembra orientato verso un undici ormai già stabilito. Davanti a Terracciano ci saranno Perico (che ha qualche problema fisico ma che recupererà in tempo) e Vitale sulle corsie esterne, il rientrante Tuia e Schiavi in mezzo. Quest’ultimo sarà ancora una volta preferito ai giovani Luiz Felipe e Mantovani nonostante la pessima prestazione fornita con il Carpi. A centrocampo Busellato e Della Rocca sono certi di una maglia. Quest’ultimo saprà quale sarà il suo ruolo, regista o mezzala sinistra, a seconda della scelta dell’ultimo titolare da parte di Bollini. In ballottaggio ci sono Zito e Ronaldo, con il primo favorito perché ritenuto più pronto rispetto al brasiliano ad affrontare una sfida tesa e dai toni agonisticamente elevati come il derby di Avellino. In attacco è già tutto definito, con Improta che si riprenderà la casacca da titolare a scapito di Donnarumma, con Rosina che conserverà quella di attaccante di destra e con Joao Silva, ex poco rimpianto in Irpinia, che rimpiazzerà lo squalificato Coda al centro dell’attacco.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->