Salernitana, in ansia per Odjer e Ronaldo

Scritto da , 10 maggio 2016

SALERNO. La Salernitana ha cominciato l’operazione Cagliari con i soliti, immancabili, problemi legati agli infortuni. Leonardo Menichini, alla ripresa degli allenamenti sostenuta ieri pomeriggio al campo “Mary Rosy”, ha dovuto fare i conti con la solita emergenza che ha scremato il gruppo a sua disposizione. Sono praticamente già fuori causa per la gara della verità in Sardegna Ronaldo Pompeu da Silva e Ricardo Bagadur. Entrambi ieri erano assenti dal momento che si sono sottoposti ad una seduta fisioterapica. Se il croato proverà a recuperare per il match con il Como, il brasiliano potrebbe vedere la propria stagione chiudersi in anticipo. Tutto dipenderà dall’indagine strumentale a cui si sottoporrà in giornata per valutare l’entità dell’infortunio al quadricipite destro. Dopo aver perduto Bovo, operatosi di menisco la scorsa settimana, sarebbe davvero una brutta tegola per Leonardo Menichini perdere anche Ronaldo a centrocampo. Questo perché nel reparto nevralgico potrebbe esserci un’altra, pesantissima defezione: quella di Moses Odjer. Il ghanese, uscito anzitempo durante la gara con il Modena per un affaticamento muscolare al flessore destro, ieri, unitamente a Michele Franco, ha svolto un lavoro differenziato rispetto al resto del gruppo. Una corsetta appena accennata prima di lasciare il terreno di gioco. Per il centrocampista africano, divenuto un vero e proprio faro per la Salernitana a dispetto della sua giovane età, si deciderà cammin facendo durante questa settimana lavorativa. Se dovesse dare forfait Odjer, Menichini si ritroverebbe con soli due centrocampisti centrali di ruolo, Moro e Pestrin. Davvero un bel guaio se si considera l’importanza della posta in palio. Più o meno lo stesso discorso fatto per Odjer vale per Franco, che a meno di grossi miglioramenti nelle prossime ore, può aspirare al massimo ad un posto tra i convocati con Rossi, protagonista della rissa nel finale della gara d’andata con i sardi insieme a Sciaudone, che dovrebbe essere riconfermato dal primo minuto al Sant’Elia. A meno che Menichini non decida di allargare Empereur a sinistra, inserendo al centro, in coppia con Bernardini, Tuia. L’unica buona notizia di giornata, tornando alla situazione infortuni, è il pieno recupero di Davide Moro che ha lavorato senza problemi ieri nella seduta iniziata con un’attivazione atletica seguita da un lavoro tecnico e da una partita tattica ed infine conclusasi con un lavoro atletico. Sempre in ottica formazione, conforta il rientro fondamentale di Massimo Coda, che ha scontato il turno di squalifica e che dunque tornerà al centro dell’attacco in coppia con Donnarumma. Sorte contraria per Gatto, il quale oggi verrà appiedato per una giornata dal giudice sportivo. Verso la conferma dunque Nalini sull’out destro di centrocampo, così come Oikonomidis dalla parte opposta e Zito ancora una volta relegato, almeno inizialmente, in panchina. Menichini ad ogni modo nelle prossime sedute avrà la possibilità di valutare gli infortunati e dunque le possibili scelte per sabato. Questo pomeriggio di nuovo tutti in campo, a partire dalle ore 15:30, allo stadio Arechi a porte chiuse. Con la speranza che la settimana, iniziata nel verso sbagliato, si raddrizzi cammin facendo.

Consiglia