Salernitana, il primo posto resta sub iudice

Scritto da , 2 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

Un atto dovuto. E’ da motivare così la decisione del giudice sportivo di B Battaglia di porre sub iudice il risultato di Cosenza-Salernitana. Un passaggio obbligatorio in ottemperanza alla richiesta del club silano di presentare reclamo per il presunto errore tecnico da parte della quaterna arbitrale capitanata dal signor Dionisi e riguardante l’ingresso in campo del centrocampista Ba, successivamente espulso per somma di ammonizioni. Battaglia ha però già dato un indizio, nelle decisioni assunte ieri, circa l’esito della querelle. Infatti il giudice sportivo ha provveduto a multare di cinquemila euro la società calabrese perché ha usufruito di quattro slot per i cambi e non di tre, proprio perché ha provveduto a sostituire Bruccini con Ba in un secondo momento rispetto al cambio originario e, soprattutto, dopo che Dionisi aveva sanzionato la presenza del centrocampista, e quindi di dodici effettivi contemporaneamente in campo da parte del Cosenza, con il cartellino giallo per “mancata autorizzazione all’ingresso”.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->