Salernitana, il giro di vite di Bollini

Scritto da , 12 aprile 2017

 

di Marco De Martino

SALERNO. Dopo tre giorni di riposo assoluto, la Salernitana questa mattina a partire dalle 11 si ritroverà al Mary Rosy, quartier generale designato per la ripresa. Il piccolo campo d’allenamento di Pontecagnano sarà inaccessibile come sempre, ma è facile immaginare quale sarà l’approccio di Alberto Bollini con il suo gruppo. La sconfitta subita a Terni, per stessa ammissione dell’allenatore granata, gli ha provocato tanta rabbia soprattutto per l’assenza di una reazione da parte della squadra dopo aver subito il gol dello svantaggio poi rivelatosi determinante ai fini del risultato finale. Ed al centro della discussione, anche in vista del rush finale che aspetta la Salernitana, ci sarà proprio la difficoltà nel recuperare da un risultato di svantaggio. Bollini è un allenatore molto attento ai dati statistici e non ha sottovalutato quello che riguarda le data in svantaggio. Da quando è allenatore della Salernitana, ovvero dal match giocato al San Nicola di Bari, non c’è mai stata una rimonta, nè parziale nè completa. A Bari, con il Carpi, ad Avellino, a Verona, a Trapani, con la Spal ed infine a Terni, la Salernitana, dopo aver subito un gol, non è riuscita più a riprendere il risultato. Soltanto nel match con la squadra di Castori i granata riuscirono ad impattare dopo l’iniziale svantaggio ma a tempo scaduto la rete di Bifulco vanificò tutto. Mancanza di una reazione caratteriale, difficoltà psicologica nel trovare la rimonta, sta di fatto che la Salernitana sotto la gestione Bollini non è mai riuscita a ribaltare un punteggio negativo. Se ne parlerà prima di ricominciare a lavorare in vista del match contro il Latina. Contro i pontini Bollini confermerà il 4-3-3 ma cambierà pedine sia a centrocampo che in attacco. In mediana il posto lasciato libero dallo squalificato Minala sarà preso da Ronaldo, con Zito ed Odjer verso la riconferma. In attacco Sprocati e Coda dovrebbero essere affiancati da Alfredo Donnarumma, in odore di ritorno in campo dopo le ultime gare trascorse tra tribuna e panchina. Riconferma in blocco, invece per il pacchetto arretrato.

 

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->