Salernitana, il bunker resiste grazie a super Terracciano: altro 0-0 a Livorno

Scritto da , 9 dicembre 2015

di Marco De Martino

LIVORNO. Seconda trasferta consecutiva e secondo pareggio a reti inviolare conquistato dalla Salernitana stavolta al Picchi di Livorno. Protagonista assoluto è stato il portiere granata Terracciano, autore di almeno cinque interventi che hanno salvato il risultato. Per la Salernitana una sola opportunità, nel finale, con Coda. Un’altra iniezione di fiducia per i granata che salgono a quota 17 in vista dello scontro diretto contro l’Ascoli all’Arechi.

Torrente sorprende tutti e schiera la Salernitana con il 4-3-1-2 con Odjer vertice altro del centrocampo e Gabionetta confermato in avanti accanto a Donnarumma. Parte meglio il Livorno che all’8′ con un colpo di testa di Gasbarro ed al 17′ con una conclusione di Cazzola sfiora il vantaggio.  La partita s’addormenta con la Salernitana assolutamente rinunciataria ed il Livorno incapace nel creare azioni da gol. I labronici però al 34′ riescono, su calcio piazzato, a fare paura ai granata. Sugli sviluppi di un corner dalla destra Cazzola salta più in alto di tutti ma Terracciano è straordinario nella respinta del pallone diretto all’incrocio dei pali. Il portiere granata, nonostante un colpo al ginocchio, è in gran serata ed al 43′ è ancora protagonista con un volo plastico per respingere un bolide di Comi diretto all’incrocio. due minuti più tardi è ancora Terracciano a dire di no, stavolta in uscita disperata su Vantaggiato, al vantaggio livornese. Livorno e Salernitana vanno così al riposo sullo 0-0, soprattutto grazie a Terracciano.

Al ritorno in campo non c’è Donnarumma, rimpiazzato da Eusepi. Torrente rinuncia all’esperimento del 4-3-1-2 con Odjer trequartista, passando al 5-3-2 con Bovo esterno di destra. Dopo appena 30 secondi il primo brivido per la Salernitana, con Comi che si presenta a tu per tu con Terracciano e segna, ma il collaboratore di Aureliano sbandiera per un fuorigioco e l’arbitro annulla.  La Salernitana resta rintanata nella sua metà campo ed al 64′ il Livorno, senza strafare, va ancora una volta vicinissimo al gol. Vantaggiato, pescato sul filo del fuorigioco in piena area granata, spizza di testa superando Terracciano, la palla carambola verso Comi ma l’ex attaccante dell’Avellino non riesce a ribadire in gol consentendo a Terracciano di bloccare proprio sulla linea di porta. Gli amaranto sono padroni del campo ed al 70′ ci vuole ancora un super Terracciano per respingere il tentativo di Jelenic. All’86’ la Salernitana arriva al tiro con Coda, appena entrato al posto di Gabionetta, ma Ricci respinge come può la botta centrale dell’ariete. La Salernitana resiste nel concitato finale riuscendo a guadagnare un altro punticino prezioso che fa morale.

LIVORNO – SALERNITANA 0-0

LIVORNO (4-4-2): Ricci; Moscati, Gonnelli, Lambrughi, Gasbarro; Cazzola (71′ Palazzi), Schiavone, Luci, Jelenic (85′ Bunino); Vantaggiato, Comi (71′ Pasquato). A disp.: Polidori, Calabresi, Maicon, Vergara, Biagianti, Kukoc. All.: Mutti.

SALERNITANA (4-3-1-2): Terracciano; Lanzaro, Bernardini, Empereur, Rossi; Bovo, Moro (78′ Pestrin), Sciaudone; Odjer; Gabionetta (85′ Coda), Donnarumma (46′ Eusepi). A disp.: Strakosha, Ronchi, Pollace, Perrulli, Troianiello, Milinkovic. All.: Torrente.

Arbitro: Aureliano di Bologna (Mondin – Intagliata). IV uomo: Tardino di Milano

NOTE: Spettatori 5200 di cui un centinaio provenienti da Salerno. Ammoniti Gasbarro, Bovo, Luci, Coda. Recupero 2′ e 4′

Consiglia